Le cose migliori viste alla E3

Il nuovo "Assassin's Creed", il nuovo "Far Cry" e parecchie altre novità mostrate per la prima volta alla più grande fiera di videogiochi al mondo

Giovedì è finita a Los Angeles la E3, la principale fiera di videogiochi al mondo. Tutti i principali produttori di giochi hanno partecipato alla fiera, che è stata visitata da quasi 70 mila persone. Non ci sono state grandi novità dal punto di vista dell’hardware, a parte l’annuncio da parte di Microsoft di Xbox One X – una console leggermente più potente della precedente Xbox One – e per la prima volta sono stati annunciati diversi prodotti per la realtà virtuale di alto livello e conversioni di vecchi videogiochi in VR (virtual reality): una tecnologia che per il momento non è ancora molto diffusa nel settore. L’E3 è stata invece soprattutto ricca di novità software e sono stati presentati più di cento nuovi videogiochi per tutte le piattaforme. Abbiamo messo insieme una lista con i dieci titoli più attesi e di cui le riviste di settore si sono occupate di più.


Far Cry 5
Uno dei titoli più attesi presentati all’E3 è il quinto capitolo della saga Far Cry, un videogioco prodotto da Ubisoft. Si tratta di un gioco del genere “sparatutto in prima persona”, con elementi di gioco di ruolo e basato su un mondo aperto. Significa che si giocherà dalla prospettiva del protagonista, lo scopo principale sarà seguire la trama e uccidere nemici in un ambiente dove il giocatore si può muovere liberamente, potendo scegliere cosa fare e come farlo.

La caratteristica di tutta la serie Far Cry è sempre stata la grande dimensione delle mappe in cui sono ambientati i giochi e la libertà di cui gode il giocatore. Si possono guidare veicoli, andare a caccia di animali (o di nemici umani), utilizzare un sacco di armi diverse e, se avanza un po’ di tempo, seguire la trama, che in genere è sempre ben scritta e recitata.

La trama e l’ambientazione sembrano gli elementi più innovativi e interessanti di Far Cry 5. Il gioco si svolge nell’epoca contemporanea, in una contea del Montana, negli Stati Uniti, dove un gruppo di fanatici religiosi amanti delle armi da fuoco ha preso il potere e impone con la violenza i suoi dogmi. Il giocatore impersona un membro di un gruppo di resistenza che ha deciso di opporsi alla loro tirannia religiosa.

Far Cry 5 uscirà il 27 febbraio 2018 per PC, PlayStation 4 e Xbox One


Assassin’s Creed Origins
Ubisoft è stata probabilmente la casa di produzione che ha ottenuto le maggiori attenzioni durante questa E3. Oltre a Far Cry 5, uno dei titoli che hanno attirato maggiori attenzioni è stato il nuovo capitolo di un’altra saga di grande successo: Assassin’s Creed, un gioco di avventura in terza persona con molti elementi di parkour (lo sport urbano che si fa arrampicandosi su muri, recinzioni e costruzioni di qualsiasi tipo). L’ultimo capitolo presentato si chiama Origins ed è ambientato nell’antico Egitto, quando il paese era una provincia di Roma.

I capitoli precedenti hanno raccontato la saga del misterioso ordine degli Assassini durante il Medioevo, il Rinascimento, al tempo dei pirati, della Rivoluzione americana, di quella francese e infine nella Londra vittoriana. Origins trasferisce l’azione un migliaio di anni indietro ed è il primo titolo ad essere ambientato in epoca antica.

Oltre all’ambientazione, la principale differenza di Origins rispetto ai titoli precedenti sembra un sistema di combattimento. Nei titoli passati, gli scontri con i nemici erano pensati soprattutto per essere facili da imparare e spettacolari da vedere. Origins, invece, sembra puntare su una curva di apprendimento più ripida, con alcuni nemici, i “boss”, molto più complicati da battere e quindi, in teoria, più soddisfacenti da sconfiggere. Anche la parte di costruzione del personaggio è stata molto ampliata, rendendo Origins più simile a un gioco di ruolo tradizionale.

Assassin’s Creed Origins uscirà il 27 ottobre per PC, PlayStation 4 e Xbox One


Anthem
Anthem è il nuovo gioco d’azione-di ruolo di Bioware. I giocatori interpretano un gruppo di avventurieri che utilizzano armature potenziate in grado di volare, correre a grandi velocità e utilizzare armi devastanti, per esplorare un vasto mondo fatto di giungle rigogliose. La caratteristica principale del gioco sembra essere una modalità cooperativa che permetterà di esplorare il mondo e combattere i nemici in compagnia di altri giocatori. Da questo punto di vista, Anthem sembra aver molti tratti in comune con titoli come The Divisione e Destiny, tutti accomunati dall’elemento dell’esplorazione in compagnia dei propri amici.

Per il momento, Bioware, la casa di produzione di Anthem, ha mostrato soltanto un trailer e uno spezzone preregistrato del gameplay, cioè del gioco vero e proprio. Le informazioni quindi, non sono ancora molte. Le armature saranno di vari tipi, potranno essere potenziate e sono previste micro-transazioni tra giocatori. In altre parole, è probabile che per avere il fucile e l’armatura più scintillanti bisognerà pagare qualcosa in più, anche dopo aver già acquistato il gioco.

Anthem uscirà alla fine del 2018 per PC, PlayStation 4 e Xbox One


A way out
Si tratta di un’avventura cooperativa ed è stato definito uno dei videogiochi più intriganti di tutta la fiera. La sua principale caratteristica è che può essere giocato soltanto in coppia: dividendo a metà lo schermo tra due giocatori, oppure collegandosi via internet con un amico. La storia che racconta è quella di due criminali che negli anni Settanta cercano di evadere dal carcere dove sono rinchiusi e, una volta fuori, devono evitare di farsi catturare. La storia e i dialoghi sembra che saranno molto curati e dal poco che si è visto fino ad ora sembra che la recitazione e le animazioni facciali dei personaggi saranno uno degli aspetti più importanti del gioco.

A way out uscirà all’inizio del 2018 per PC, PlayStation 4 e Xbox One


Wolfenstein 2: The New Colossus
Alla sua conferenza, giudicata da molti appassionati un po’ deludente, Bethesda (quella di Skyrim e Fallout IV) ha annunciato un nuovo capitolo della serie WolfensteinWolfenstein: The New Colossus. Ispirato al primo moderno sparatutto della storia dei videogiochi, Wolfenstein 3D, è ambientato in un universo alternativo, in cui i nazisti hanno conquistato gli Stati Uniti. È un gioco abbastanza semplice e senza molte sorprese: i primi tre minuti del trailer però valgono davvero.

Wolfenstein: The New Colossus uscirà il 27 ottobre per PC, PlayStation 4 e Xbox One


Middle-Earth: Shadow of War
È il seguito di Middle-Earth: Shadow of Mordor, un gioco d’azione uscito nel 2014 in cui il giocatore impersona un eroe del mondo del Signore degli Anelli, in lotta contro Sauron e i suoi orchi. Shadow of War cerca di ampliare l’esperienza del predecessore, dando al giocatore il controllo di un vasto esercito, costituito dagli orchi che si è riusciti a convertire alla propria causa. Il gioco promette battaglie gigantesche e, soprattutto, enormi assedi alle fortezze controllate dagli orchi nemici.

Una delle caratteristiche della saga è il cosiddetto sistema “Nemesi” che serve a generare nuovi nemici e rivalità. Se un giocatore non riesce a uccidere un leader avversario, questi potrà tornare più avanti nel gioco, ricordandosi dell’incontro avuto con il giocatore. I leader nemici che sconfiggono l’eroe fanno carriera nel loro esercito, diventando sempre più difficili da sconfiggere. La stessa cosa accade agli orchi che combattono per l’eroe: con il tempo possono sviluppare legami o rivalità con l’eroe stesso o con altri ufficiali del suo esercito, possono arrivare a salvare il protagonista all’ultimo secondo oppure tradirlo al momento meno opportuno.

Middle-Earth: Shadow of War uscirà il 10 ottobre per PC, PlayStation 4 e Xbox One


Star Wars Battlefront II
È un gioco sparatutto multiplayer ambientato nell’universo di Star Wars ai tempi della nuova trilogia, quindi prima di Dart Vader e Han Solo. È il seguito di un titolo del 2015 molto atteso, ma che aveva in qualche misura deluso le aspettative dei giocatori. Battlefront II cerca di rimediare ad alcuni dei problemi del predecessore. Includerà una campagna per giocatore singolo, con una storia da seguire. Nel multiplayer, il vero pezzo forte del gioco, ci sarà la possibilità di scegliere classi diverse di personaggi.

In alcune circostanze, sarà anche possibile impersonare gli eroi dei film, personaggi speciali molto forti che, per breve tempo, permetteranno al giocatore di sconfiggere facilmente i propri avversari, una delle caratteristiche più apprezzate del titolo precedente.

Star Wars Battlefront II uscirà il prossimo 10 novembre per PC, PlayStation 4 e Xbox One


Super Mario Odyssey
Ok, è un gioco di Super Mario, c’è altro da aggiungere? Probabilmente che è il primo gioco di Super Mario per Nintendo Switch. Come il nome lascia suggerire, la caratteristica principale del gioco è che porterà il protagonista ad affrontare livelli molto diversi gli uni dagli altri, spesso ispirati a luoghi che esistono veramente, come ad esempio New Donk City, ispirata, indovinate, a New York City. Come negli ultimi titoli della serie, l’esplorazione sarà molto più libera rispetto ai classici Super Mario, che erano giochi a scorrimento orizzontale: cioè non c’era molto altro da fare oltre che andare sempre avanti.

Super Mario Odyssey uscirà il 27 ottobre per Ninendo Switch


Beyond Good and Evil 2
Si sa poco del gioco, se non che il trailer è stato probabilmente uno dei più impressionanti e curati di tutta la fiera. Beyond Good and Evil 2 è il seguito di un gioco di avventura del 2003, che ebbe scarso successo ma che fu molto apprezzato per il suo design innovativo. Sembra che, come Anthem, anche questo gioco avrà delle importanti componenti di cooperazione con altri giocatori. Per saperne di più, però, bisognerà probabilmente attendere ancora parecchio.

Non è ancora prevista una data di uscita


Days gone
Non sarebbe una vera E3 senza un gioco di zombie e in questo caso il più atteso del genere è Days Gone, realizzato da SIE Bend Studio e prodotto da Sony. Un breve filmato del gioco era già stato presentato all’E3 dell’anno scorso ed era stato giudicato molto promettente. Mostrava l’eroe affrontare un esercito di zombie con armi automatiche e con esercito intendiamo dire veramente moltissimi zombie. Quest’anno sono stati mostrati altri filmati del gioco che sembrano confermare le aspettative.

Il giocatore interpreta un cacciatore di taglie che si trova intrappolato in un’apocalisse zombie. L’ambientazione è un open world, in cui il giocatore avrà un’ampia libertà di muoversi di scegliere come e quando affrontare le varie missioni che ne costituiscono la trama.

Days Gone uscirà il prossimo novembre per PlayStation 4