(Da "Gold")

Stasera cinema?

"Gold - La grande truffa" con Matthew McConaughey grasso e pelato, una commedia con tre anziane conoscenze e un film ambientato su un'isola di Vanuatu

(Da "Gold")

Le principali nuove uscite cinematografiche di questa settimana sono Gold – La grande truffa – con un Matthew McConaughey molto cambiato nell’aspetto – e Insospettabili sospetti, una commedia, remake di un film del 1979. Il primo è diretto da un regista che non faceva un film da dieci anni; il secondo ha un regista di 42 anni (Zach Braff) e degli attori protagonisti che ne hanno quasi ottanta (Morgan Freeman) o ottanta già da un po’ (Alan Arkin e Michael Caine). L’alternativa più interessante potrebbe essere Tanna, che è stato candidato all’Oscar per il Miglior film straniero ed è ambientato sull’omonima isola di Vanuatu.

Gold – La grande truffa

Il regista è Stephen Gaghan, che ha vinto un Oscar per la Miglior sceneggiatura non originale (per Traffic, nel 2001) e che non dirigeva un film da più di 10 anni (Syriana, del 2005). Racconta la vera storia di un uomo che andò nel Borneo, in Indonesia, per cercare l’oro. Lo trovò, divenne ricchissimo, ma poi finì nei guai. Wells è interpretato da Matthew McConaughey, che per il ruolo è ingrassato di una ventina di chili (per Dallas Buyers Club ne perse molti di più e vinse l’Oscar) ed è truccato in modo da sembrare semi-calvo. Per il resto è sempre lui, con le sue facce e il suo accento texano.

Per via del cambiamento fisico di McConaughey il film era piuttosto atteso ma già alcuni mesi fa, quando lo videro i primi critici, se ne iniziò a parlare come di un film mediocre. Il Metascore del film – un voto che fa una sintesi di tutte le principali recensioni del film – è 49 su 100: Daniel Schindel di The Film Stage ha scritto che il problema principale è che la storia è raccontata dal punto di vista sbagliato; Sheri Linden dell’Hollywood Reporter ha parlato bene, così come diversi altri critici, dell’interpretazione di McConaughey ma tutto quello che gli sta attorno è «di servizio» e «senza alcuna ispirazione». La curiosità fatta notare da molti è che è il terzo film di McConaughey che ha in qualche modo a che fare con la ricerca dell’oro: recitò nel 2005 in Sahara e nel 2008 in Tutti pazzi per l’oro; prima che ci si accorgesse che era un attore in grado di fare cose decisamente migliori.

Insospettabili sospetti

È una commedia scritta da Theodor Melfi (il regista di St. Vincent e Il diritto di contare) e diretto da Zach Braff, che è conosciuto soprattutto per il suo ruolo in Scrubs ma che ha già diretto alcuni film, tra cui La mia vita a Garden State e Wish I Was Here. Questo film è un remake di Vivere alla grande, un film del 1979 con George Burns e Art Carney. Questa volta gli attori sono Morgan Freeman, Michael Caine e Alan Arkin: interpretano tre amici abbastanza anziani che decidono di fare una rapina.

Il film – il sesto in cui Freeman e Caine recitano insieme – è nella grande categoria dei “così-così”. Il suo Metascore è 50 e Rotten Tomatoes ha scritto che «nonostante il valore dei suoi attori protagonisti, si ride troppo poco e il film sceglie troppo spesso di giocarsela in un modo scontato», senza rischi. Moira Macdonald del Seattle Times ha scritto che è un genericamente piacevole miscuglio di tutti quei film che avete visto che parlano di vecchi-amici-che-tentano-un-grande-colpo. Iniziò tutto con I soliti ignoti.

Tanna

Se questa settimana volete rischiare un po’, è il film da vedere. E da cercare, perché lo proietteranno pochissimi cinema. È un film australiano e di Vanuatu ambientato in una piccola isola del Pacifico meridionale e inizia come storia d’amore, ma poi diventa qualcos’altro. Parla infatti di due innamorati che decidono di scappare sull’isola di Tanna.

Il film fu presentato al Festival del cinema del 2015 ed è stato candidato all’Oscar per il Miglior film straniero. Il suo Metascore è 75 su 100 e David Rooney dell’Hollywood Reporter scrive che il film «è narrato con accattivante semplicità e ricchezza cinematografica, combinando elementi spirituali e etnografici in un’avvincente storia d’amore».

Oppure

Questa settimana sono usciti anche Codice Unlocked – Londra sotto attacco (un film d’azione con Orlando Bloom), Adorabile nemica (una commedia drammatica con protagoniste Shirley MacLaine e Amanda Seyfried), Sole cuore amore (che a differenza di quanto potrebbe far pensare il titolo è un film drammatico, con Isabella Ragonese e Francesco Montanari), il film d’animazione Monster Truck e il documentario Mexico! Un cinema alla riscossa: parla di Antonio Sancassani, che gestisce da anni il Mexico, un noto e originale cinema di Milano.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.