Il fermo immagine, tratto da Sky Tg24, mostra le operazioni di soccorso dopo che una barca a vela si è schiantata contro la diga foranea del porto di Rimini, 18 aprile 2017.
  • Italia
  • mercoledì 19 Aprile 2017

Una barca a vela si è schiantata sugli scogli di Rimini

Arrivava da Ravenna, si è ribaltata a causa delle forti raffiche di vento: quattro persone sono morte e due sono rimaste ferite

Il fermo immagine, tratto da Sky Tg24, mostra le operazioni di soccorso dopo che una barca a vela si è schiantata contro la diga foranea del porto di Rimini, 18 aprile 2017.

Nel pomeriggio di martedì 18 aprile una barca a vela su cui si trovavano sei persone si è schiantata contro gli scogli nella zona del porto di Rimini. Il corpo di una persona è stato trovato subito, un’ora dopo due passeggeri sono stati salvati e portati in ospedale. Dopo ore di ricerche, mercoledì mattina sono stati trovati i corpi delle tre persone disperse: uno era vicino all’imbarcazione, l’altro incagliato negli scogli, l’altro ancora era stato trascinato dalla corrente all’altezza di uno stabilimento balneare. Il numero dei morti è quindi salito a quattro.

++ Barca su scogli: 2 morti, 2 dispersi e due salvi ++

(Il fermo immagine, tratto da un video pubblicato sulla pagina twitter dei Vigili del Fuoco, mostra le operazioni di soccorso)

I feriti, secondo quanto scrivono oggi i giornali, sono in gravi condizioni e si trovano nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Infermi di Rimini. Tutti i passeggeri della barca erano di Verona. I feriti sono Luca Nicolis, 40 anni, ristoratore, e un uomo di 70 anni. Tra i morti ci sono Alessia Fabbri, 38 anni, notaia e fidanzata con uno dei sopravvissuti, e il padre di lei Alessandro Fabbri, cardiologo, che era anche il proprietario della barca. Sulle altre persone coinvolte non ci sono invece dettagli. I giornali dicono che sono due uomini.

++ Barca su scogli: 2 morti, 2 dispersi e due salvi ++

(Il fermo immagine, tratto da Sky Tg24, mostra le operazioni di soccorso)

La barca, che si chiamava “Dipiù” ed era di circa 10 metri, era partita ieri mattina da Marina di Ravenna ed era diretta verso Trapani, nonostante le condizioni del tempo non fossero buone. Non riuscendo a proseguire per le forti raffiche di vento, l’equipaggio aveva chiesto via radio di poter entrare e attraccare nel porto di Rimini. L’autorizzazione era stata concessa, ma durante una manovra la corrente e le onde avevano sbattuto l’imbarcazione contro la scogliera, rovesciandola. Sul porto si trovava un fotografo di Rimini che ha assistito alla scena e ha chiamato la Capitaneria. Un testimone citato dal Resto del Carlino ha detto: «Ho visto quella barca che si avvicinava al porto. Non sembrava in difficoltà, anche se le condizioni del mare erano piuttosto proibitive. Poi a un tratto è stata sollevata da un’onda ed è piombata sugli scogli». Sul posto sono intervenuti Vigili del Fuoco, polizia e guardia costiera.

++ Barca su scogli: 2 morti, 2 dispersi e due salvi ++

(Il fermo immagine, tratto da Sky Tg24, mostra le operazioni di soccorso)