Delle gru vicino a un edificio in costruzione a Tokyo (Noriko HayashI/Bloomberg)
  • Mondo
  • mercoledì 19 Aprile 2017

A Tokyo stanno costruendo 45 nuovi grattacieli

La maggior parte dei nuovi palazzi, che sono quasi pronti e saranno occupati soprattutto da uffici, sorgerà in centro

di Gareth Allan e Katsuyo Kuwako – Bloomberg
Delle gru vicino a un edificio in costruzione a Tokyo (Noriko HayashI/Bloomberg)

Lo skyline di Tokyo si sta preparando ad accogliere 45 nuovi grattacieli, che saranno completati entro l’inizio delle Olimpiadi che si terranno nella città nel 2020, nell’ambito di un aumento di progetti edilizi pianificato nei primi anni della cosiddetta Abenomics – la politica di stimoli economici del primo ministro giapponese Shinzo Abe – e ora vicino al completamento.

Nei prossimi tre anni nella capitale del Giappone ci sarà quasi il 50 per cento di grattacieli in più rispetto ai precedenti tre, ha detto in un’intervista Toyokazu Imazeki, analista capo di Sanko Estate Co Ltd., una società che si occupa di affitto di uffici e consulenza. Secondo Imazeki, l’aumento è stato alimentato dalle politiche di espansione fiscale e alleggerimento monetario contenute nel programma economico di Abe, avviato dopo la sua elezione alla fine del 2012. «Siamo nel periodo del completamento degli edifici, che è stato pianificato all’incirca nel 2013, quando gli imprenditori edili si aspettavano un’espansione dell’economia», ha detto Imazeki. L’aumento degli edifici non è stato sostenuto soltanto dalle politiche espansionistiche di Abe, ma anche dai tassi d’interesse molto bassi del Giappone, ha aggiunto Imazeki.

tokyo-3

Nei palazzi con piani da oltre 661 metri quadrati, che si trovano nei tre quartieri centrali di Tokyo, gli spazi affittabili dedicati agli uffici passeranno dai 1,2 milioni di metri quadrati dei tre anni precedenti al 2017 agli 1,8 milioni di metri quadrati nel 2020, ha detto Imazeki. Come per alcune proprietà in zone come il quartiere di Marunouchi, vicino alla stazione di Tokyo, anche il nuovo palazzo principale da 41 piani del famoso Hotel Okura dovrebbe essere completato nel 2019. I quartieri centrali di Chiyoda, Chuo e Minato ospiteranno il 75 per cento delle nuove costruzioni nel periodo 2016-2018, rispetto al 61 per cento degli anni dal 2011 al 2015, secondo uno studio di Mori Building Co Ltd. «La maggior parte dei palazzi si troverà nelle tre aree principali del centro di Tokyo», ha detto Takashi Ishizawa, ricercatore di Mizuho Securities. «Questo potrebbe alimentare la concorrenza per gli affittuari in altre zone della città», dal momento che le persone che occupano uffici sono attirate verso le zone migliori di una città, ha detto Ishizawa, aggiungendo che ci sarà una domanda legata al fatto che Tokyo ospiterà le Olimpiadi.

tokyo-2
Il quartiere Shinjuku di Tokyo (Kiyoshi Ota/Bloomberg)

© 2017 – Bloomberg