Il trailer del nuovo Star Wars, spiegato

Qualche risposta alle domande che vi sarete fatti dopo averlo visto: che fine ha fatto Kylo Ren? E perché Luke Skywalker dice QUELLA cosa?

di Luca Misculin – @lmisculin

Rispettando le aspettative, Disney ha diffuso il trailer del nuovo film di Star Wars durante un evento della Star Wars Celebration, l’annuale raduno ufficiale dei fan della saga fantascientifica. Il film si intitola Gli Ultimi Jedi, sarà l’ottavo della saga ufficiale – qualche mese fa è uscito il primo di una serie di spin-off, Rogue One – e uscirà nei cinema italiani il 15 dicembre. Come abbiamo già fatto in occasioni simili, abbiamo analizzato il trailer scena per scena cercando di capire qualcosa in più sul film. Per chi non vuole leggere nessuno spoiler su Gli Ultimi Jedi: questo è l’ultimo articolo che avreste dovuto aprire. Siete stati avvisati.

(versione originale)

(versione in italiano)

Il trailer si apre con Rey, la protagonista della trilogia in corso, che respira affannosamente aggrappata a una roccia. Si trova probabilmente nello stesso posto dove l’avevamo lasciata alla fine del settimo film, Il Risveglio della Forza: il pianeta Ahch-To, dove era andata per convincere il maestro Jedi Luke Skywalker a interrompere il suo esilio e aiutare la Resistenza (i buoni, insomma).

trailerstarwars016

La scena successiva conferma che siamo su Ahch-To: la vista è la stessa mostrata nel Risveglio della Forza, e che colpì molti spettatori. Per chi se lo stesse chiedendo, l’isola esiste davvero: si chiama Skellig Michael e si trova in Irlanda a circa 12 chilometri dalla costa sud-ovest. Esistono anche i seicento gradini che portano in cima all’isola, e che nel Risveglio della Forza Rey sale per raggiungere Luke: fanno parte di un antico monastero abbandonato nel tredicesimo secolo.trailerstarwars017

Le due scene successive lasciano intuire che all’inizio del film Luke imponga a Rey una specie di addestramento, come previsto dalla tradizione Jedi e come già Yoda aveva fatto con lui nell’Impero colpisce ancora (il quinto film della saga). Nel trailer, Rey sembra eseguire lo stesso esercizio che Yoda aveva insegnato a Luke: sollevare pietre e altri piccoli oggetti grazie alla Forza.

trailerstarwars018 2017

Schermata 2017-04-14 alle 18.47.22 1980

Nella scena successiva la scenografia cambia completamente: siamo in una base della Resistenza, un gruppo clandestino che combatte il Primo Ordine, organizzazione para-militare che vuole restaurare il malvagio Impero Galattico (quello di Darth Vader, per intenderci). Quella che vediamo di spalle è quasi certamente la principessa Leia, che nella Resistenza ha il grado di generale. Carrie Fisher, la celebre attrice che interpreta Leia, è morta pochi mesi dopo la fine delle riprese di questo film; sembra che il suo ruolo sarà molto più rilevante di quello interpretato nel Risveglio della Forza.

trailerstarwars019

Siamo quasi certi che il personaggio inquadrato di spalle sia la Principessa Leia perché la plancia di comando che si vede sullo sfondo è simile a quelle usate nella “vecchia trilogia” dai Ribelli, il gruppo antenato della Resistenza.

mon mothma

Poco dopo viene inquadrato brevemente un elmetto nero in pezzi: è quello di Kylo Ren, il cattivo principale del Risveglio della Forza, che sta col Primo Ordine. Ren aveva abbandonato il suo elmetto verso la fine del film precedente, poco prima di uccidere Han Solo sul pianeta Starkiller. Alcune cose però non tornano: Starkiller viene distrutto alla fine del film, ed è improbabile che un oggetto del genere sia sopravvissuto all’esplosione di un pianeta. Quando Ren lo abbandona, inoltre, l’elmetto è ancora integro. Forse si tratta semplicemente di un nuovo elmetto che Ren si fa costruire nel nuovo film, e che poi viene distrutto.

trailerstarwars010

La scena successiva è la più misteriosa di tutto il trailer: mostra un luogo mai visto nei film precedenti, e abbastanza indecifrabile. L’oggetto al centro della scena viene ripreso da lontano, e sembra – forse – una mensola con alcuni libri, oppure una specie di portale. Subito dopo viene inquadrata una mano che accarezza un libro con disegnato sopra il simbolo dell’ordine degli Jedi. Siamo confusi: forse c’entra la missione che Luke Skywalker si era dato prima di scomparire, e cioè trovare il primo Tempio Jedi della storia.

trailerstarwars011

trailerstarwars012

L’inquadratura successiva è invece la più scenografica di tutto il trailer: mostra Rey che si allena ad usare la spada laser su una scogliera di Ahch-To, osservata da una figura appena distante (probabilmente Luke). La spada sembra la stessa con cui Rey combatte Kylo Ren e che in un secondo momento consegna a Luke nell’iconica scena finale del Risveglio della Forza.

spada

A questo punto viene mostrato un gruppo di astronavi che avanza sulla superficie di un pianeta sollevando polvere rossa. Né le astronavi né il pianeta sono simili a cose già mostrate nei film precedenti. Sullo sfondo, però, si distingue la famigliare sagoma degli AT-AT, il veicolo da guerra più riconoscibile fra quelli utilizzati dall’Impero galattico nella “vecchia” trilogia.

astronavi

In rapida successione, vengono mostrati due dei protagonisti della trilogia in corso: l’ex soldato imperiale Finn e il pilota della Resistenza Poe Dameron. Finn viene mostrato a occhi chiusi in una specie di sarcofago trasparente: forse è ancora convalescente dopo il duello con Kylo Ren alla fine del Risveglio della Forza, durante il quale era stato gravemente ferito.

finn

Nella scena successiva, Poe Dameron cerca di ripararsi dall’esplosione di un’astronave della Resistenza in quello che sembra l’hangar di una stazione spaziale. Probabilmente la scena mostra uno dei momenti di una battaglia spaziale fra il Primo Ordine e la Resistenza.

trailerstarwars015

Subito dopo viene inquadrata l’astronave più riconoscibile di Star Wars: il Millennium Falcon, la nave spaziale di Han Solo. Nella scena finale del Risveglio della Forza, Rey va a cercare Luke proprio col Millennium Falcon. Nel trailer però lo vediamo inseguito da un caccia stellare del Primo Ordine: cosa che ci fa intuire che Rey non passerà tutto il film ad allenarsi su Ahch-To.

trailerstarwars016 (1)

Per poco più di un secondo viene mostrato anche Kylo Ren, senza maschera e nella sua posa tipica, in cui minaccia qualcuno con la sua spada laser.

trailerstarwars017 (1)

La scena dopo fa invece riferimento a una scena presente nei trailer del Risveglio della Forza ma poi tagliata dal film: si vedono R2-D2, uno dei due droidi della “vecchia trilogia”, e un uomo incappucciato, mentre osservano un edificio in fiamme. Nel trailer del Risveglio della Forza, l’uomo aveva una mano destra robotica, cosa che ci fa supporre che fosse Luke Skywalker (ricordate il “Noooo”?). Sull’edificio e le circostanze dell’incendio, invece, possiamo solo fare supposizioni: qualcuno pensa che sia l’accademia Jedi aperta da Luke e poi distrutta da Kylo Ren, come accennato nel Risveglio della Forza.

trailerstarwars018 (1)

Un piccolo indizio, forse: dall’incendio emerge Capitan Phasma, la comandante del Primo Ordine interpretata da Gwendoline Christie (Brienne di Game of Thrones). Cosa che ci fa pensare che l’evento non sia così distante nel tempo. Non siamo sicuri, però, che le due scene siano effettivamente collegate.

trailerstarwars019 (1)

L’ultima scena del trailer è di quelle che fa sobbalzare dalla sedia: si vede Luke Skywaler dire “il tempo della fine dei Jedi è giunto”, uscendo da una caverna. In Star Wars i Jedi sono i Buoni per eccellenza, e buona parte delle trame dei film si basa su di loro. Non sappiamo né a chi stia parlando Luke né a cosa si riferisca esattamente.

trailerstarwars010 (1)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.