• Italia
  • mercoledì 1 Febbraio 2017

Le foto del progetto per coprire l’Arena di Verona

È di uno studio tedesco, costerà 13,5 milioni e potrebbe essere terminato in due o tre anni, se il comune otterrà tutti i permessi

Il comune di Verona ha presentato il progetto che ha vinto il concorso per fornire una copertura rimovibile all’Arena di Verona, famoso anfiteatro utilizzato per concerti e altri eventi. È un progetto realizzato da ingegneri e architetti tedeschi e consiste in una copertura tramite teli che possono essere riavvolti e nascosti sotto un anello fisso che cingerà il margine superiore dell’anfiteatro. Secondo il sindaco di Verona, Flavio Tosi, la copertura avrà lo scopo principale di proteggere l’Arena dai danni causati dalle intemperie, e inoltre permettere lo svolgimento degli spettacoli anche in caso di pioggia.

Il progetto è stato realizzato dallo studio di ingegneria tedesco “Schlaich Bergermann and Partners” in collaborazione con lo studio di architettura “Gerkan Marg and partners”. In tutto sono state valutate 84 proposte. Il costo di realizzazione è stimato in 13,5 milioni di euro. Il progetto dovrebbe essere sponsorizzato dal Gruppo Calzedonia. Il presidente della società, Sandro Veronesi, ha detto al giornale l’Arena di Verona: «Per qualcuno coprire l’Arena è una bestemmia, ma da oggi ne valuteremo la fattibilità, d’accordo con il ministero. Qualcuno forse mi odierà, ma sono orgoglioso di partecipare a questo progetto per la città di Verona». Il sindaco Tosi dice che il ministero ha già dimostrato un atteggiamento “aperto” nei confronti del progetto che potrebbe essere ultimato entro due o tre anni.