(STR/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 19 Gennaio 2017

È crollato un grattacielo a Teheran

In seguito a un incendio iniziato questa mattina: si temono decine di morti e le operazioni di soccorso sono ancora in corso

(STR/AFP/Getty Images)

Stamattina nel centro di Teheran un edificio di 17 piani è crollato in seguito a un incendio. Non si sa ancora con precisione quante persone siano morte: il sindaco di Teheran, Mohammad-Bagher Ghalibaf, ha detto all’agenzia Fars News Agency che sono morti almeno 20 vigili del fuoco, ma girano numeri più alti, e ci sono decine di feriti. Le cause dell’incendio non sono ancora chiare. L’edificio crollato, il Plasco, era una torre commerciale di 17 piani nel centro di Teheran.

I pompieri erano al lavoro per spegnere un incendio iniziato ai piani alti dell’edificio intorno alle 8 di stamattina (ora locale), quando molti commercianti non erano ancora all’interno del palazzo. Il crollo è stato mostrato in diretta dalla televisione pubblica, che si era da poco collegata con un giornalista sul posto.

Il Plasco è stato costruito all’inizio degli anni Sessanta dall’industriale ebreo iraniano Habib Elghanian che gli aveva dato il nome della sua società produttrice di materie plastiche. Elghanian fu processato e ucciso pochi mesi dopo la rivoluzione del 1979, che portò al potere l’attuale regime religioso. Il Plasco è stato uno dei primi grattacieli costruiti in città e all’epoca della sua costruzione era l’edificio più alto di Teheran.