(Roel Hemkes/WikiMedia Commons)

Trenitalia ha comprato Nxet

È la società ferroviaria che con il marchio C2C collega Londra con la costa orientale del Regno Unito

(Roel Hemkes/WikiMedia Commons)

Trenitalia ha annunciato di aver acquistato la National Express Essex Thameside (NXET), società britannica che gestisce il servizio C2C (che sta per “dalla città alla costa”, “city to coast”), una linea di treni che collega Londra con la regione del South Essex, sulla costa orientale del Regno Unito. L’acquisto è costato 80,7 milioni di euro ed è stato compiuto da Trenitalia UK, una società controllata da Trenitalia che gestisce le partecipazioni del gruppo nel Regno Unito.

C2C è un servizio utilizzato soprattutto da pendolari che vanno a lavorare a Londra partendo dai quartieri orientali della città e della regione dell’Essex. C2C conta in tutto su due linee ferroviarie che partono entrambe da Londra e che arrivano alla città di Shoeburyness, sulla costa orientale, compiendo due percorsi differenti, il più lungo dei quali è di 64 chilometri. La linea ha in tutto 24 stazioni. Un tipico viaggio sul servizio C2C dura tra i 40 e gli 80 minuti. I treni arrivano in città poco lontano dalla Torre di Londra, nella stazione Fenchurch Street che, in una giornata tipica e in un orario non di punta, accoglie otto treni C2C ogni ora. Ogni anno 42 milioni di persone utilizzano il servizio C2C.

Nxet, la società proprietaria di C2C, ha un fatturato di circa 200 milioni di euro l’anno, ha 600 dipendenti e 74 treni. L’acquisizione di Nxet è la seconda compiuta all’estero da Trenitalia da quando l’anno scorso è stato approvato il nuovo piano industriale 2017-2026, basato su una strategia che prevede una forte internazionalizzazione. Nel corso del 2016, Trenitalia aveva vinto una gara per acquistare TrainOSE, l’operatore che gestisce il trasporto ferroviario greco.