Una gita al CES 2017

Le foto della grande fiera tecnologica di Las Vegas, tra interessanti innovazioni, prototipi avveniristici e gadget completamente inutili

Lo stand di LG al CES 2017, Las Vegas, Nevada, Stati Uniti ( FREDERIC J. BROWN/AFP/Getty Images)

La settimana scorsa a Las Vegas, nel Nevada (Stati Uniti), si è tenuta l’edizione del 2017 del Consumer Electronics Show (CES), la più importante fiera di prodotti tecnologici del Nordamerica e una delle più importanti del mondo. In varie forme, il CES esiste da 50 anni: la prima edizione fu organizzata nel 1967 e da allora è sempre stato l’occasione migliore per le società tecnologiche – piccole e grandi – per mostrare i loro nuovi prodotti, concept di vario tipo e progetti, che spesso però rimangono tali e non finiscono mai sul mercato. La fiera è organizzata in spazi espositivi giganteschi con migliaia di stand, dove appassionati, esperti, giornalisti e investitori osservano le principali novità. Nonostante da tempo Internet offra l’opportunità alle aziende tecnologiche di raggiungere più facilmente clienti e giornalisti, con eventi speciali e presentazioni in streaming, il CES ha comunque mantenuto un proprio fascino ed è ancora oggi una buona occasione per vedere e sperimentare dal vivo i gadget, geniali o totalmente inutili che siano.

In termini di grandi novità il CES 2017 non ha riservato in realtà molte sorprese. L’azienda automobilistica statunitense Faraday Future, di recente costituzione, ha presentato un nuovo prototipo della sua automobile elettrica FF 91, con la quale vorrebbe fare concorrenza alle Tesla di Elon Musk. Il modello ha sorpreso per la sua potenza (va da 0 a 100 km/h in meno di 2,5 secondi), ma ha anche suscitato molte perplessità considerato che non ha ancora gli interni pronti e che non si sa quando sarà commercializzata, anche se si parla genericamente del 2018. Samsung e LG hanno presentato i loro nuovi televisori ad altissima definizione, qualche nuovo smartphone e prototipi di vario tipo, soprattutto legati agli elettrodomestici. Amazon non aveva un proprio stand ufficiale, ma era comunque molto presente al CES 2017 grazie ad Alexa, il suo assistente personale, che inizia a essere inserito in diversi prodotti per fornire informazioni e rispondere ai comandi vocali: dai frigoriferi ai robot, passando per le lampadine WiFi. Un’intera sezione del CES 2017 era dedicata ai droni, settore molto dinamico in cui nascono di continuo nuove aziende, che però spesso faticano a resistere più di un anno e si perdono di vista: non sono state presentate novità particolari, soprattutto sistemi di intelligenza artificiale per pilotare più facilmente i droni.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.