• Internet
  • Questo articolo ha più di sei anni

412 milioni di account di siti di incontri sessuali sono stati diffusi

Uno dei servizi più grandi al mondo nel settore è stato violato, svelando email, password e altri dati dei suoi iscritti

Friend Finder Network, una delle più grandi aziende al mondo per servizi di incontri sessuali tra adulti, ha subìto un attacco hacker che ha portato alla pubblicazione dei dettagli di 412 milioni di account, messi in vendita per il loro utilizzo nell’ambito di attività illecite online. La notizia è stata diffusa da LeakedSource, sito specializzato nell’analisi degli elenchi di account che ciclicamente vengono pubblicati, che ha rilevato la presenza di circa 300 milioni di account del servizio AdultFriendFinder, 60 milioni di account da Cams.com e decine di migliaia di altre credenziali da siti più piccoli, ma sempre di proprietà di Friend Finder Network.

Per ogni account sono stati resi visibili gli indirizzi email, le password utilizzate e i nomi utente dei loro proprietari, mentre non ci sono altre informazioni sensibili sulla loro identità. I dati sono comunque sufficienti per condurre attacchi e violazioni di altro tipo, considerato che spesso si utilizzano le stesse credenziali anche per altri servizi online, da quelli della posta elettronica ai social network. Il consiglio per gli iscritti è quindi cambiare quanto prima tutte le proprie password, per evitarsi brutte sorprese.

LeakedSource ha anche notato che Friend Finder Network ha mantenuto le informazioni di circa 15 milioni di account di altrettanti utenti che però si erano cancellati dal servizio. L’azienda ha detto di essere al lavoro per comprendere meglio l’estensione della falla di sicurezza che ha permesso la diffusione di informazioni su così tanti account. La vicenda ricorda, su una scala molto più grande, quella del sito per incontri Ashley Madison, che nel luglio del 2015 portò alla diffusione di informazioni su 32 milioni di suoi account.