(Michael Dodge/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 11 settembre 2016

Wawrinka ha vinto gli US Open

Ha battuto Novak Djokovic in quattro set, è la sua terza vittoria in un torneo dello Slam

(Michael Dodge/Getty Images)

Il tennista svizzero Stan Wawrinka ha vinto gli US Open battendo in finale il serbo Novak Djokovic, numero uno al mondo e campione uscente, in quattro set: 6-7 (1-7) 6-4 7-5 6-3. È il primo US Open vinto da Wawrinka e il terzo torneo dello Slam, cioè i tornei di tennis più importanti al mondo: Wawrinka, che ha 31 anni, aveva già vinto una volta gli Australian Open e una volta il Roland Garros.

***

La finale maschile degli US Open – uno dei quattro più importanti tornei di tennis al mondo – si giocherà stasera quando in Italia saranno le 22. La giocheranno il serbo Novak Djokovic, che ha 29 anni ed è primo nella classifica ATP dei migliori tennisti in attività, e lo svizzero Stan Wawrinka, che ha 31 ani ed è al quarto posto della classifica ATP. Djokovic parte nettamente favorito: è più forte, ha vinto quasi tutti i più importanti tornei degli ultimi anni ed è arrivato in finale senza fare troppa fatica. Due suoi avversari si sono ritirati per problemi fisici durante la partita, uno ancora prima di andare in campo. In questa edizione degli US Open Djokovic ha finora giocato poco meno di 9 ore; Wawrinka ha invece giocato quasi 18 ore. Djokovic è più riposato o, a seconda dei punti di vista, Wawrinka arriva più allenato alla finale.

Djokovic è arrivato in finale dopo aver battuto in due set il francese Jo-Wilfred Tsonga (ai quarti di finale, con ritiro di Tsonga durante il terzo set) e dopo aver vinto in quattro set la semifinale contro un altro francese, Gaël Monfils. Ai quarti di finale Wawrinka ha vinto in quattro set contro l’argentino Juan Martín del Potro (medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio, ultimamente in gran forma) e in semifinale ha battuto in quattro set il giapponese Kei Nishikori. Oltre ad aver avuto partite in genere più combattute di quelle di Djokovic, Wawrinka ha anche rischiato l’eliminazione al terzo turno del torneo, quando riuscì ad annullare un match point del britannico Daniel Evans, al 64esimo posto della classifica ATP. Sports Illustrated ha sintetizzato così la sfida tra Djokovic e Wawrinka:

Al momento, Novak Djokovic non ha veri rivali. Ha vinto sei degli ultimi nove tornei del Grande Slam [Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open] e in tutta la sua carriera ha vinto 12 volte uno dei tornei più importanti. I suoi principali avversari nei tornei del Grande Slam sono stati Andy Murray e Roger Federer, ma nessuno dei due ha battuto Djokovic in un importante torneo da quando Murray nel 2013 vinse il suo primo Wimbledon. Il vecchio rivale Rafael Nadal è in ombra.

E poi c’è Stan Wawrinka. Non è proprio l’arcirivale di Djokovic, nel senso che non ha il palmares di Djokovic, ma al momento è probabilmente il più interessante avversario che Djokovic possa trovarsi davanti. Potrebbe diventare la più interessante accoppiata del tennis maschile. E questa sera si incontrano per la finale.

La forza di Djokovic è evidente anche se si paragonano i dati della sua carriera e di quella del suo avversario: Djokovic ha battuto Wawrinka in 20 delle 24 volte in cui si sono incontrati; Djokovic ha giocato sei finali degli US Open vincendone due; per Wawrinka è invece la prima finale agli US Open. Nella sua carriera Djokovic ha vinto 12 tornei del Grande Slam e ha giocato 20 finali (21 con quella di stasera), Wawrinka ne ha vinti solo due: gli Australian Open del 2014 e il Roland Garros del 2015. Solo quest’anno Djokovic ha invece già vinto gli Australian Open e il Roland Garros, diventando il terzo tennista della storia a essere detentore allo stesso tempo dei quattro tornei del Grande Slam.

Dalla sua Wawrinka ha però un importante precedente: il Roland Garros del 2015 lo vinse proprio battendo Djokovic, che già allora era stra-favorito. Parlando di quella partita, vinta quando era il numero otto della classifica ATP, Wawrinka ha detto: «Sulla strada che mi ha portato ai due titoli Slam mi sono sempre trovato davanti Nole [Djokovic]. È di buon auspicio. Nei quarti agli Australian Open del 2014 e nella finale del Roland Garros l’anno scorso. Ecco, rifletterò su quella partita. Anzi su quella vittoria. Ce l’ho bene impressa in mente e mi porterò in campo quel pensiero. Insomma, l’ho battuto e lo posso fare ancora».

La finale degli US Open 2016 tra Djokovic e Wawrinka si potrà seguire sui canali di Eurosport, disponibile nel pacchetto Sky e in quello di Mediaset Premium.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.