Il golfista americano Tiger Woods (Jared C. Tilton/Getty Images)

Nike sta abbandonando il golf

Smetterà di produrre mazze e palline dopo i risultati negativi delle vendite registrati negli ultimi anni: c'entra anche Tiger Woods

di Nick Turner e Matthew Townsend – Bloomberg
Il golfista americano Tiger Woods (Jared C. Tilton/Getty Images)

Nike, la più grande azienda di articoli sportivi al mondo, smetterà di vendere attrezzature da golf: non produrrà più le mazze, le palline e le borse da golf che erano state promosse soprattutto da Tiger Woods, ma continuerà a vendere scarpe e abbigliamento specializzato, stando a quanto detto dall’azienda mercoledì. La decisione di Nike potrebbe essere un colpo molto duro per uno sport che negli ultimi anni aveva già subìto un significativo calo di partecipazione. Nell’anno che si è concluso a maggio, le vendite della divisione golf di Nike sono calate dell’8,2 per cento, raggiungendo 633 milioni di euro e facendone il reparto dell’azienda con i peggiori risultati.

Nike aveva sviluppato il suo settore golf intorno alla grandissima popolarità di Woods, soprattutto tra la fine degli anni Novanta e l’inizio dei Duemila. Nel 2009, tuttavia, Woods si era preso una pausa, dopo un incidente in auto avvenuto vicino alla sua casa in Florida e l’ammissione dei tradimenti alla moglie. Woods era poi tornato a gareggiare, senza però raggiungere gli alti livelli di un tempo. Oggi ha 40 anni, usa l’attrezzatura di Nike e l’azienda ha una linea di abbigliamento che porta il suo nome. Nike – che ha sede a Beaverton, in Oregon – ha detto che continuerà a innovare nel settore dell’abbigliamento e delle scarpe da golf, il cui fascino è però diminuito negli ultimi anni, soprattutto tra i giovani.

golf

Le vendite della sezione golf di Nike sono in calo da tre anni consecutivi. «Ci impegnamo a essere i leader indiscussi nel settore delle scarpe e dell’abbigliamento da golf», ha detto Trevor Edwards, presidente del brand di Nike. «Raggiungeremo questo obiettivo investendo nell’innovazione per le prestazioni degli atleti e garantendo una crescita sostenibile e redditizia per Nike Golf». Anche Adidas, il principale rivale di Nike, si sta allontanando dal golf. L’azienda tedesca sta cercando degli acquirenti che rilevino la maggioranza del settore dedicato al golf, che comprende le case produttrici di mazze da golf TaylorMade e Adams, entrambe di proprietà di Adidas, e che ne hanno frenato i profitti.

© 2016 – Bloomberg