• Mondo
  • mercoledì 3 Agosto 2016

Il video del soldato israeliano che ha sequestrato la bicicletta a una bambina palestinese

È stato girato in Cisgiordania: la bimba ha otto anni e stava giocando con i suoi fratelli su un percorso riservato agli israeliani

Sta circolando molto online un video che mostra un soldato israeliano sequestrare la bicicletta a una bambina palestinese di otto anni. Il video è stato girato a Hebron, in Cisgiordania, lo scorso 25 luglio da un dipendente della nota ONG “B’Tselem”, ma è stato pubblicato lunedì 1 agosto. La bambina, Anwar Burkan, stava giocando con sua sorella e i suoi fratelli in una strada della città che passa vicino alla Tomba dei Patriarchi, luogo sacro dell’ebraismo considerato il sepolcro dei Patriarchi di Israele. Dal 2012 l’area pedonale di fronte alla Tomba è chiusa ai palestinesi che, per passare, devono quindi prendere un percorso alternativo che si trova dietro a una barriera di cemento con un alto recinto di metallo. La bambina si trovava con la sua bicicletta sul percorso riservato agli israeliani.

Nel video si vede il soldato andare verso Anwar Burkan che inizia a gridare e a tenere stretta a sé la bicicletta. Poi il soldato mette il piede sulla bici per impedire alla bambina di prenderla. Dopo pochi secondi, Anwar Burkan corre via piangendo verso la sorella di 11 anni che tiene in mano un giocattolo di plastica. Si vede il poliziotto andare verso di loro costringendole a scappare. A quel punto del video c’è una pausa, poi si vede il poliziotto buttare la bicicletta tra i cespugli.

Dopo che il video è stato pubblicato online ed è diventando virale in poche ore, il soldato israeliano è stato sospeso dal servizio attivo e è stata aperta un’inchiesta.