(VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

Le accuse di Benzema alla nazionale di calcio francese

Ha detto di essere stato escluso dagli Europei per razzismo, ma era stato sospeso mesi fa con l'accusa di aver ricattato un compagno di squadra

(VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

In un’intervista al quotidiano sportivo spagnolo Marca, il calciatore francese Karim Benzema ha commentato in maniera molto dura la sua esclusione dalla nazionale francese ai prossimi Europei di calcio. Nel dicembre del 2015 Benzema fu sospeso dalla nazionale con l’accusa di aver ricattato un suo compagno di squadra, Mathieu Valbuena: è in corso un processo in cui Benzema rischia un minimo di cinque anni di carcere. Ora però Benzema ha accusato l’allenatore della Francia Didier Deschamps di averlo escluso per motivi razziali (i suoi genitori sono di origine algerina), tirando in ballo anche il Front National, il partito francese di estrema destra che negli ultimi anni ha aumentato di molto i propri consensi.

«Credi che Deschamps o il presidente della federazione francese abbiano deciso di lasciarti fuori dalla squadra per pressioni esterne, contro la loro volontà? Credi che Deschamps sia razzista, come ha suggerito Eric Cantona?
No, non credo. Però si è piegato alle pressioni di una parte razzista della Francia. Devi sapere che alle ultime due elezioni francesi un partito estremista è arrivato secondo. Non so se sia stata una decisione solo di Didier, perché io in passato mi sono trovato bene sia con lui sia col presidente [della federazione]. Beh, con tutti: io non ho problemi con nessuno! Cercano di mostrarmi come una persona che crea problemi, che cerca attenzioni e che non è mai contento. Falso. Ho più di 40 milioni di follower sui social network, eppure dicono che la gente non mi ama. È ridicolo. […] Non so se sia stata una decisione di Didier o del presidente, però mi piacerebbe che siano in grado di decidere per conto loro, e che non debbano cedere alla pressione. Ed è questo quello che è successo, secondo me».

L’intervista di Marca ha di nuovo generato un piccolo caso: l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy ha accusato l’attuale presidente François Hollande di avere eccessivamente polarizzato il dibattito pubblico francese, «mettendo i francesi gli uni contro gli altri». Altri ancora, come l’ex difensore della Francia e della Juventus Lilian Thuram, hanno attaccato duramente Benzema per le sue accuse. L’Équipe, il più diffuso quotidiano sportivo francese, ha titolato l’edizione di oggi “La tempesta”, per spiegare il clima negativo attorno a Deschamps e alla squadra.

Il caso Benzema-Valbuena va avanti da alcuni mesi: secondo l’accusa alcune persone, tra cui forse altri calciatori, hanno ricattato Valbuena per non diffondere pubblicamente un video che mostrerebbe un rapporto sessuale tra Valbuena e la sua compagna. Benzema ha ammesso il suo coinvolgimento ma ha spiegato che all’epoca era convinto di non aver fatto nulla di male. Anche Valbuena, oltre a Benzema, non è stato incluso nella nazionale francese che parteciperà agli Europei.