Axl Rose durante il concerto degli AC/DC a Lisbona, 7 maggio 2016 (AP Photo/Armando Franca)

Axl Rose se l’è cavata bene con gli AC/DC, alla fine

Ieri sera il leader dei Guns N' Roses ha cantato per la prima volta al posto di Brian Johnson, e sono rimasti tutti entusiasti

Axl Rose durante il concerto degli AC/DC a Lisbona, 7 maggio 2016 (AP Photo/Armando Franca)

Ieri sera a Lisbona si è tenuto il primo concerto della rock band degli AC/DC in cui Axl Rose, il cantante dei Guns N’ Roses, ha preso il posto del cantante degli AC/DC Brian Johnson, che ha dovuto lasciare la band per motivi di salute. Axl Rose, che di recente è anche tornato a suonare con la formazione originale dei Guns N’ Roses, sostituirà Johnson fino alla data finale del tour europeo degli AC/DC prevista per il 12 giugno ad Aarhus, in Danimarca (in tutto saranno 12 concerti). Moltissimi fan degli AC/DC erano scettici sulla scelta di Rose per sostituire Johnson, dato che Rose è considerato piuttosto inaffidabile: arriva spesso in ritardo ai concerti e non sempre canta all’altezza delle sue capacità. Alcune settimane fa Rose si era anche rotto il metatarso del piede sinistro: l’infortunio lo ha costretto a cantare da seduto su una specie di trono, cosa che aveva ulteriormente diminuito le aspettative dei fan degli AC/DC (Rose ha ammesso di sentirsi “un cretino” mentre canta immobilizzato su una sedia). Il concerto di Lisbona è invece andato molto bene, come hanno fatto notare i molti giornalisti presenti: Rolling Stone lo ha recensito in un articolo intitolato “Il trionfo di Axl Rose”.

Anche il Guardian ne ha scritto in maniera entusiasta, facendo notare che il concerto ha superato anche le aspettative più ottimiste. Il Guardian ha aggiunto che Rose se l’è cavata molto bene in particolare sulle canzoni più vecchie, quelle registrate quando il cantante degli AC/DC era ancora Bon Scott, che aveva una voce molto più espressiva e meno dura di quella di Johnson. Rolling Stone ha fatto notare che in generale Rose ha tenuto un atteggiamento molto diverso da quello che tiene nei concerti dei Guns N’ Roses, decisamente più dimesso:

Rose sembrava contento di poter recitare una parte diversa, ieri sera. Sin dal suo saluto iniziale “Piacere di conoscervi!”, arrivato con soli cinque minuti di ritardo rispetto all’orario previsto, Rose è stata una presenza piacevole e dimessa fra una canzone e l’altra, energica e minacciosa mentre cantava. È rimasto seduto per tutta la durata del set principale [alzandosi in piedi solo durante i “bis”], con la gamba ancora ingessata: eppure anche il suo trono sembrava avere un profilo più basso rispetto a quello usato di recente durante i concerti dei Guns N’ Roses. Sembrava più un’umile sedia da ufficio decorata all’ultimo minuto con qualche pezzo di metallo e un paio di corna da diavolo.

A Lisbona gli AC/DC hanno suonato una specie di greatest hits della loro carriera: c’erano “Back In Black”, “Shoot to Thrill”, “Hells Bells”, “Highway to Hell” e “T.N.T.”, mentre hanno suonato dal vivo per la prima volta in vent’anni “Riff Raff”, una delle loro canzoni più apprezzate del disco Powerage, del 1978.

Non è chiaro cosa succederà dopo questo tour: Rose è molto impegnato con i Guns N’ Roses, con cui ha in programma un lungo tour nordamericano che partirà a fine giugno, e probabilmente altri tour in giro per il mondo durante il prossimo anno.