(Wikimedia)
  • Mondo
  • sabato 16 Aprile 2016

È morto Phil Sayer, quello che dice “mind the gap”

Era un doppiatore inglese, il più famoso tra quelli che hanno registrato la celebre frase che si sente nella metropolitana di Londra

(Wikimedia)

Phil Sayer, un doppiatore famoso per essere la voce della frase “mind the gap” che si sente nella metropolitana di Londra, è morto di cancro il 14 aprile, a 62 anni. L’avviso “mind the gap between the train and the platform” – che significa “attenti al vuoto tra il treno e la banchina” – è diventato negli anni un elemento distintivo e iconico della metropolitana di Londra – conosciuta come “The Tube” – stampato anche sulle magliette per i turisti. Oltre a “mind the gap” Sayer è famoso anche per la frase “stand clear of the doors, please”, che ricordava ai passeggeri di allontanarsi dalle porte mentre si chiudevano.  La morte di Sayer è stata comunicata su Facebook il 14 aprile da sua moglie Elinor Hamilton, che ha scritto: «Ci dispiace annunciare che questo servizio finisce qui».

L’avviso “mind the gap” – che è anche scritto sulle pareti delle stazioni – si sente ogni volta che in una stazione della metropolitana di Londra si aprono le porte dei vagoni. La frase si sente dal 1969 e fu introdotta per far sì che i dipendenti della metropolitana non dovessero sempre avvertire i passeggeri del piccolo spazio tra i vagoni e la banchina. Si scelse di usare poche parole perché i sistemi di registrazione digitale erano complicati e costosi: un messaggio breve non era solo comodo, era anche l’unica possibilità tecnologica. Quella di Sayer non è però l’unica voce associata all’avviso “mind the gap”: la sua voce si sente dal 2005 e la voce dell’avviso non è la stessa in tutte le linee della metropolitana di Londra. Il New York Times ha però scritto che la voce di Sayer è la più famosa, soprattutto perché è quella che si sente in alcune delle linee più importanti: Jubilee, Northern e Piccadilly. Oltre che nella metropolitana di Londra la voce di Sayer è in uso anche in molte stazioni ferroviarie del Regno Unito.

Sayer era nato il 18 maggio 1953 a Norwich, in Inghilterra, ed era cresciuto a Liverpool. Lavorò come doppiatore, negli anni Ottanta fece il conduttore per BBC e in seguito fondò una società specializzata nel doppiaggio e nella registrazione di messaggi audio insieme a sua moglie, anche lei doppiatrice. Il New York Times ha spiegato che negli anni Sayer riuscì a rimuovere il suo accento tipico dell’Inghilterra del Nord, perfezionando l’inglese noto come Received Pronunciation o Queen’s English, quello considerato giusto e più appropriato. Hamilton ha detto: «Aveva una voce in stile “Received Pronunciation”, ma non era snob [“posh”, in inglese]».

Nel 2013 la vedova di Oswald Lawrence, un altro attore la cui voce fu usata per l’avviso “mind the gap”, chiese a chi si occupava di gestire gli annunci nella metropolitana di Londra di ripristinare l’annuncio con la voce di suo marito morto, così che lei la potesse ancora ascoltare prendendo la metropolitana. Fu accontentata, e la voce di Laurence ora si sente a Embankment, una delle stazioni della metropolitana di Londra.