Merle Haggard al festival country di Dover, in Delaware, nel 2015. (Owen Sweeney/Invision/AP, File)

È morto Merle Haggard, grande cantante country

Il giorno del suo 79esimo compleanno; era famoso per le canzoni sul carcere e per le critiche alla contro-cultura degli anni Sessanta

di Terence McArdle – Washington Post
Merle Haggard al festival country di Dover, in Delaware, nel 2015. (Owen Sweeney/Invision/AP, File)

Merle Haggard è morto il giorno del suo 79esimo compleanno, il 6 aprile 2016, nella sua casa di Palo Cedro, in California, per le complicazioni dovute a una polmonite. È stato uno dei cantanti statunitensi di musica country più famosi e apprezzati, ha vinto tre Grammy (i più famosi premi discografici americani) ed è conosciuto soprattutto per le canzoni che raccontano la sua vita in carcere e per gli inni politici populisti: in particolare per Mama Tried e Okie From Muskogee.

Mama Tried

Haggard è considerato uno dei cantanti più emozionanti del genere country e ne definì un filone particolare, il “Bakersfield sound”, cioè quello nato nella città californiana di Bakersfield, caratterizzato da sonorità particolarmente grintose. Tra i suoi maggiori successi c’è Okie From Muskogee, del 1969, che criticava i movimenti di contro-cultura dell’epoca con versi come «Noi non fumiamo marijuana a Muskogee/ non ci facciamo i viaggi con l’LSD» e «Non bruciamo le cartoline di leva davanti ai tribunali». Nel 1973 il presidente degli Stati Uniti Richard Nixon lo invitò alla Casa Bianca per quella canzone; successivamente Haggard disse che non voleva scrivere un inno politico e che lui stesso faceva spesso uso di droga e fumava marijuana prima di salire sul palco.

Okie From Muskogee

Tra il 1966 e il 1987, 38 sue canzoni sono state al primo posto delle classifiche di musica country negli Stati Uniti. Oltre alle canzoni autobiografiche dal carcere, ce n’erano altre che raccontavano la vita dei più poveri: Haggard stesso veniva da una famiglia che aveva lasciato la fattoria in Oklahoma a causa della crisi. Suo padre, che aveva ricavato la casa in cui vivevano dal vagone di un treno abbandonato, morì quando Haggard aveva 9 anni, lasciando la madre in difficoltà economiche. Haggard passò l’infanzia tra un crimine e l’altro; nel 1957 venne condannato a cinque anni di carcere per furto d’auto; ottenne la libertà condizionale nel 1960 e la grazia dall’allora governatore della California Ronald Reagan, nel 1973. I’m a Lonesome Fugitive (1967), la sua prima canzone a raggiungere il primo posto in classifica, fu anche la prima di molte ad alludere al suo passato criminale. Tra i suoi successi ci sono Today I Started Loving You Again, una struggente canzone su un amore ossessivo che è anche una delle canzoni country con più cover di sempre, e Mama Tried, cantata tra gli altri da Joan Baez.

© 2016 − The Washington Post

I’m a Lonesome Fugitive

Today I Started Loving You Again

La cover di Mama Tried fatta da Joan Baez