(Dal film "Minions")

Google ha fatto un guaio col suo pesce d’aprile

A forza di fare gli spiritosoni, ogni tanto qualcosa va storto: Google ha ritirato l'opzione-scherzo e ha chiesto scusa agli utenti

(Dal film "Minions")

In occasione del primo aprile – yawn – Google ha lanciato alcune ore fa un’opzione che permetteva di rispondere alle email di Gmail – anche quelle di gruppo – inviando la GIF di un Minion che getta per terra un microfono. La GIF stava a significare qualcosa del tipo “ho chiuso, me ne vado” ed era pensata per quelle conversazioni fastidiose ed estenuanti che non finiscono mai. Era un pesce d’aprile ma esisteva davvero e funzionava: una volta inviata la GIF, si veniva automaticamente esclusi da tutte le nuove mail di risposta. L’opzione l’hanno usata in molti – per gioco, per curiosità, giusto per provare o anche per errore – ma qualcuno ha avuto dei problemi perché ha usato il Minion che getta il microfono (dall’espressione “Mic Drop”, in inglese) in email di lavoro o comunque importanti, in cui il Minion è risultato inappropriato. Google ha ritirato l’opzione e ha chiesto scusa:

Beh, sembra che quest’anno ci siamo fatti lo scherzo da soli. 😟 A causa di un bug l’opzione del Mic Drop ha causato più mal di testa che risate. Ci dispiace davvero. L’opzione è stata rimossa. Se ancora la vedete, basta ricaricare la vostra pagina Gmail.

La gif con cui Google aveva presentato e spiegato cos’era Mic Drop:

La gif che mostra cosa vedeva chi riceveva una mail mandata usando Mic Drop:

Il microfono gettato a terra è uno dei più popolari meme di internet, quelle cose che a un certo punto e senza che nessuno sappia bene perché iniziano a girare molto. La GIF gira già da mesi e arriva dal film d’animazione Minions, del 2015.

Google non ha ben spiegato che tipo di bug c’è stato, si sa però che l’opzione non era attiva sugli account Gmail aziendali: quelli a pagamento con un indirizzo personalizzato (@nomeazienda.it, per capirci).

Per capire i problemi causati dall’opzione si può però girare per i social network e i forum online. Il posto migliore è probabilmente il forum ufficiale di assistenza per chi usa i prodotti Google, in cui un utente ha scritto: «Per colpa di Mic Drop ho appena perso il posto di lavoro». Il motivo più comune per cui la gente si è lamentata di Mic Drop c’entra col fatto che oltre a far ridere l’opzione faceva in modo che chi la usava non riceveva più le mail inviategli in quella conversazione. C’è anche chi spiega di aver mandato il Minion che butta il microfono per sbaglio a persone con cui aveva seri rapporti di lavoro.

A difesa di Google c’è da dire, scrive BBC, che il funzionamento di Mic Drop era ben spiegato. BBC ricorda anche che Google annunciò la creazione di Gmail nel 2004, il primo aprile: quello non era uno scherzo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.