LaPresse - Stefano Costantino

Roberto Fico: «Se il PD fosse un po’ meno cagasotto dovrebbe votare i 500 emendamenti»

Lo ha detto alla vigilia della ripresa della discussione sul ddl Cirinnà, spiegando che è colpa del PD se si è arrivati all'attuale stallo

LaPresse - Stefano Costantino

Roberto Fico, parlamentare del Movimento 5 Stelle, presidente della commissione di vigilanza RAI e membro del “direttorio” che organizza e gestisce le attività del partito, ha parlato con i giornalisti durante una conferenza stampa in Senato alla vigilia della ripresa della discussione sul ddl Cirinnà, sospesa la scorsa settimana quando il M5S aveva deciso di non votare l'”emendamento canguro” proposto dal PD per evitare la discussione dei più di 500 emendamenti proposti dall’opposizione. Fico ha rivendicato la decisione di non votare il cosiddetto supercanguro e ha detto che se si è arrivati a uno stallo sulle unioni civili è per colpa della paura del PD dell’affrontare il voto degli emendamenti:

Se il PD fosse un po’ meno cagasotto dovrebbe venire in aula e votare i 500 emendamenti insieme a noi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.