fast-furious-7

6 cose da sapere su “Fast & Furious 7”

È l'ultimo episodio uscito al cinema della saga sulle corse clandestine di automobili e questa sera viene trasmesso per la prima volta in chiaro in televisione

fast-furious-7

Fast & Furious 7, l’ultimo (per ora) dei sette film della serie Fast & Furious, sarà trasmesso questa sera su Canale 5, dalle 21.10. È la prima volta che Fast & Furious 7 viene trasmesso in chiaro ed arriva dopo che nelle ultime settimane Canale 5 ha trasmesso, sempre di lunedì, i sei precedenti film della saga. Fast & Furious è una saga cinematografica sulle corse clandestine di automobili, con protagonista l’attore americano Vin Diesel. Fast & Furious 7 è anche l’ultimo film a cui ha partecipato l’attore Paul Walker – uno dei più noti associati alla saga – morto durante le riprese il 30 novembre 2013 – e ha ottenuto incassi enormi in tutto il mondo. Per terminare le riprese di Furious 7 alcune scene originariamente scritte per Walker sono state girate da due dei suoi fratelli, e poi adattate digitalmente.

I Fast & Furious dall’1 al 6?

Per capire al meglio la trama e i personaggi del settimo Fast & Furious è consigliabile aver visto i precedenti film della saga. Per chi non l’avesse fatto, o per chi vuole rinfrescarsi la memoria, qui sotto c’è una veloce sintesi dei primi cinque film e, poi, una altrettanto rapida del sesto.

Di cosa parla Fast & Furious 7?

Il protagonista del film è Dominic Toretto, interpretato da Vin Diesel. Alla fine del sesto episodio la banda di Dominic Toretto è tornata negli Stati Uniti, dopo avere sconfitto – mandandolo in coma – il cattivo, Owen Shaw. All’inizio del settimo episodio il fratello di Shaw, Deckard Shaw, inizia a vendicarsi con i membri della banda di Toretto: irrompe nell’ufficio dell’agente Luke Hobbs (Dwayne Johnson) e ottiene le informazioni su dove si trovino, poi uccide un membro della banda  e fa saltare in aria la casa di Dominic.

L’ultimo film di Paul Walker

Paul Walker è morto a 40 anni il 30 novembre 2013 a Los Angeles in un incidente d’auto: era conosciuto soprattutto per la serie cinematografica Fast & Furious. Walker era a bordo di una Porsche Carrera GT guidata da un amico con cui stava andando a un evento di beneficenza a Santa Clarita, a circa 50 km da Hollywood, organizzato dall’associazione benefica di Walker Reach Out Worldwide. Il film è uscito circa un anno e mezzo dopo l’incidente, nell’aprile 2015. Quando Walker morì erano in corso le riprese di Fast & Furious 7. La produzione del film si fermò per alcuni mesi, dopo i quali si decise di completare le riprese utilizzando diverse tecniche: vennero impiegati delle controfigure al posto di Walker (i suoi fratelli, Cody e Caleb), effetti speciali e riprese riciclate da film precedenti di Walker.

(Leggi anche: Cosa si fa quando un attore muore durante le riprese di un film)

Il videotributo a Paul Walker, pubblicato da Vin Diesel

Il 6 aprile 2015, a 3 giorni dall’uscita di Fast&Furious 7 negli Stati Uniti, l’attore Vin Diesel ha pubblicato sul suo profilo Facebook il video ufficiale della canzone See you again di Wiz Khalifa con Charlie Puth. In Fast & Furious 7 la canzone di Wiz Khalifa accompagna le ultime scene e un montaggio di immagini tratte dai film precedenti dedicato a Paul Walker. Vin Diesel ha accompagnato il video con la didascalia: «Pablo, questo weekend hai trasformato il mondo in una famiglia…Grazie per l’amore…». Diesel faceva riferimento al concetto di famiglia come gruppo di amici con un legame molto intenso, che è il filone emotivo centrale della saga, e al fatto che nel suo primo weekend al cinema il film è andato benissimo.

I nuovi Fast & Furious

Lo scorso 3 febbraio Vin Diesel ha annunciato sul suo profilo Instagram che verranno prodotti 3 nuovi film della saga, che usciranno nei prossimi 5 anni: in tutto quindi verranno prodotti 10 episodi di Fast&Furious.

Una foto pubblicata da Vin Diesel (@vindiesel) in data:

E Vin Diesel, è un buon attore? Dobbiamo rivalutarlo?

Un articolo scritto da Joey Eschrich di Slate – e qui tradotto in italiano sul Post – ha spiegato che Diesel “non è un troglodita muscoloso” come spesso si immagina, e anzi è una persona e un attore capace “molte sfumature”. È un gran nerd, per esempio.

Diesel non è il banale “duro” dei film. Innanzitutto è un gran nerd. Non solo è un patito di Dungeons & Dragons: ha addirittura scritto la prefazione al librone commemorativo “Thirty Years of Adventure: A Celebration of Dungeons & Dragons”. Una volta ha detto a Jimmy Fallon che è stato D&D a fargli venire voglia di fare l’attore. Ha insegnato a Judi Dench a giocare a D&D. Ha prodotto un videogioco per Xbox vendutissimo e acclamato dalla critica. Ha fatto un film d’animazione insieme al tizio di Æon Flux – Il futuro ha inizio. Adora il Silmarilliondi Tolkien. Ha passato gran parte della sua carriera cercando disperatamente di fare un film sulla fallita conquista di Roma da parte di Annibale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.