• Internet
  • Questo articolo ha più di sei anni

C’è un nuovo enigma “Cicada 3301”

È stato diffuso su Twitter qualche giorno fa, come da tradizione dal 2012: e nessuno è ancora riuscito a capire chi ci sia dietro

Come ogni anno dal 2012, il 6 gennaio 2016 è stato diffuso su Twitter un nuovo indizio iniziale per la competizione “Cicada 3301″, un complicato enigma online – una sorta di grande caccia al tesoro segreta, portata avanti principalmente su Internet – che negli anni scorsi ha coinvolto decine di persone in tutto il mondo. Non è chiaro chi organizzi l’enigma, che è sempre molto impegnativo, né cosa ottenga chi lo risolve.

Ogni anno la competizione inizia da un tweet diffuso da un account misterioso, che dà il via a una serie di indovinelli perlopiù crittografati di difficile risoluzione. Negli anni è stato soprannominato “Cicada” (“cicala”, in italiano) perché gli insetti avevano una parte molto importante nella risoluzione del primo enigma, nel 2012. Alla maggior parte delle persone che arriva alla soluzione viene mostrato un messaggio degli organizzatori, che dicono che altri sono arrivati prima e lo scopo della competizione è già stato raggiunto. Quest’anno la competizione è iniziata con un link che rimanda a un’immagine contenente una scritta, che però è andata offline dopo qualche giorno.

L’immagine è stata salvata da qualche utente ed è stata resa disponibile altrove. Il messaggio iniziale dice:

«Ciao.
il sentiero è lì, vuoto; l’epifania va in cerca dei suoi fedeli. Il Liber Primus indica la via. Le sue parole sono una mappa, il loro significato è la strada, i numeri sono la direzione. Cercate e sarete trovati. Buona fortuna»

cicada

Nelle edizioni precedenti la ricerca di una soluzione ai vari enigmi proposti portò anche alla scoperta di alcune coordinate corrispondenti a 14 città – da Varsavia a New Orleans, da Seul alle Hawaii – in cui i partecipanti trovarono nuovi indizi appesi sugli alberi e nuovi rompicapo (e anche dei codici QR: quei quadrati in bianco e nero da leggere con gli smartphone). L’enigma del 2013 invece richiedeva, tra le altre cose, estese conoscenze di crittografia esadecimale, poesia inglese e musica classica.

Già dalla prima edizione – considerando che gli enigmi diventavano via via più raffinati e difficili – si ipotizzò che dietro Cicada 3301 potessero nascondersi organizzazioni mondiali come Scientology, la CIA, l’NSA o Anonymous, interessate a reclutare persone particolarmente abili con codici e crittografie. Nessuna di queste ipotesi ha ancora trovato fondamento. Il 27 luglio del 2015 sul misterioso account è apparso un messaggio inusuale: l’organizzazione ha negato di essere legata a un gruppo di persone che stava attaccando – anche se non è chiaro in che modo – Planned Parenthood, un’organizzazione americana di cliniche non profit che forniscono molti servizi sanitari alle donne tra cui le interruzioni di gravidanza, e per questo sono molto contestate da gruppi religiosi e di destra.