(Photo by Spencer Platt/Getty Images)

Donald Trump vuole boicottare Starbucks

Il candidato alla presidenza se l'è presa con la catena di caffetterie che quest'anno ha deciso di togliere la scritta "Buon Natale" dai suoi bicchieri, promettendo che le cose cambieranno quando sarà presidente

(Photo by Spencer Platt/Getty Images)

Donald Trump, candidato del partito Repubblicano per le presidenziali negli Stati Uniti del prossimo anno, si è occupato di una questione molto discussa in questi giorni negli Stati Uniti: i bicchieri di Natale di Starbucks, la famosa catena di caffetterie. Ogni inverno, Starbucks sostituisce i normali bicchieri di carta in cui serve il caffè e le altre bevande con dei bicchieri simili nella forma ma decorati a tema natalizio e, di solito, con la scritta “Merry Christmas” (“Buon Natale”). Quest’anno, tuttavia, Starbucks ha deciso di usare per il periodo delle feste dei bicchieri rossi, senza riferimenti espliciti al Natale e altre decorazioni. La decisione ha suscitato diverse proteste da parte di persone che la ritengono parte di un “attacco al Natale” tradizionale e Trump è intervenuto sulla questione durante un discorso per la sua campagna elettorale a Springfield, in Illinois:

Avete letto di Starbucks? Niente più “Buon Natale” da Starbucks (…) Forse dovremmo boicottare Starbucks, non so (…) Se sarò eletto presidente, torneremo tutti quanti ad augurarci “Buon Natale”, questo ve lo posso dire.