(YouTube)
  • Italia
  • venerdì 23 Ottobre 2015

Gianluca Buonanno in diretta tv con una pistola

L'ha mostrata durante un collegamento con Sky TG 24: pochi giorni fa aveva detto di voler "finanziare" i cittadini del comune di cui è sindaco per aiutarli a comprare una pistola

(YouTube)

Nella mattina di venerdì 23 ottobre il politico della Lega Nord Gianluca Buonanno – eurodeputato e sindaco di Borgosesia, un comune in Piemonte – era collegato in diretta con Sky TG24 per parlare della sua proposta di “finanziare” i cittadini del suo comune affinché possano comprare una pistola, per difendersi dai ladri. Mentre l’intervistatrice parlava dallo studio, Buonanno – collegato dal suo ufficio – ha mostrato per alcuni secondi una pistola.

Buonanno aveva parlato del “bonus pistola” alcuni giorni fa, in seguito ai dibattiti relativi alla legittima difesa, arrivati dopo l’omicidio di Vaprio d’Adda, un comune in provincia di Milano, dove nella notte tra lunedì e martedì un uomo di 65 anni ha ucciso un uomo che era entrato in casa sua, probabilmente per tentare un furto. Buonanno aveva detto di voler dare 250 euro ai suoi cittadini, “pari a circa il 30% del costo di un’arma da fuoco“. La Repubblica riportava così le parole di Buonanno:

Al pari dei cittadini italiani onesti ne ho piene le scatole anche io: sono stanco di vedere chi è costretto a difendersi in casa propria dall’assalto di delinquenti senza scrupoli sedersi tra i banchi degli imputati e venire sottoposto ad una vergognosa gogna mediatica.  Ho deciso di costituire nel Comune di cui sono sindaco, Borgosesia, un fondo per incentivare l’acquisto da parte dei cittadini di una pistola. Voglio aumentare la capacità di difesa e la sicurezza dei miei concittadini. Ho parimenti richiesto alla Commissione Europea di costituire un fondo analogo affinché anche da Bruxelles possa arrivare un sostegno economico per la difesa dei cittadini. Il governo, con le sue leggi svuota-carceri, privilegia come sempre chi delinque anziché tutelare e difendere gli italiani onesti: e allora io dico meglio i cimiteri pieni di delinquenti che le carceri vuote.

La giornalista che conduceva l’intervista, Federica De Sanctis, ha deciso poco dopo di interrompere il collegamento con Buonanno. Successivamente l’ANSA ha intervistato la direttrice di SkyTg24, Sarah Varetto, che ha detto: «Abbiamo deciso di interrompere il collegamento con il leghista Gianluca Buonanno perché riteniamo inaccettabile il comportamento del sindaco ed europarlamentare. Buonanno era stato invitato in studio a dibattere con altri ospiti della sua discutibile iniziativa di destinare un contributo di 250 euro a chi compra una pistola, perché riteniamo nostro dovere ospitare sempre tutti i punti di vista e tutte le opinioni, senza censura. Abbiamo però condannato subito in diretta il suo gesto, a nostro avviso inaccettabile, ma che deve far riflettere soprattutto perché compiuto da un esponente politico che ha ben due cariche elettive, una delle quali in ambito internazionale».