• Italia
  • lunedì 19 Ottobre 2015

La campagna online per sostenere il pastificio Rummo

È una delle molte aziende coinvolte nelle alluvioni della settimana scorsa a Benevento: sui social network molti cercano di dare una mano

Nelle ultime ore circolano molto online foto e post di sostegno al pastificio Rummo, una delle aziende più famose tra quelle che sono state danneggiate durante l’alluvione che ha colpito la zona di Benevento la scorsa settimana. Su Facebook una pagina di sostegno con l’hashtag #SaveRummo ha attualmente 80mila iscritti, mentre su Twitter ci sono centinaia di post con l’hashtag #rummo e #SaveRummo. Molte persone stanno invitando a comprare pacchi di pasta Rummo per dare un aiuto economico indiretto all’azienda.

Il pastificio Rummo esiste in varie forme dal 1846 ed è considerato un marchio di ottima qualità per la produzione di pasta: nel 2011 ha ricevuto dall’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il premio “Leonardo Qualità Italia”, che viene assegnato ogni anno alle migliori aziende italiane che esportano all’estero. Nel 2010 il pastificio Rummo vendeva 140 formati di pasta in 30 paesi del mondo.

La fabbrica Rummo coinvolta nell’alluvione si trova nel complesso industriale di Benevento, a nordest della città. Il Quaderno, un quotidiano locale della Campania, il 15 ottobre ha scritto che nella notte fra il 14 e il 15 ottobre «gli operai [di Rummo] hanno combattuto contro l’acqua. La loro lotta è durata l’intera notte e per salvarsi gli operai sono saliti sui tetti. È stato persino necessario l’intervento di un gruppo di sommozzatori della Protezione Civile, arrivati da Napoli per l’emergenza, per mettere in salvo chi era rimasto intrappolato all’interno dello stabilimento allagato. I sommozzatori hanno tratto in salvo ben 15 persone, al Rummo». Sempre il Quaderno ha scritto che il 15 ottobre i locali del pastificio erano «inagibili, e i macchinari rovinati».

Altre aziende della zona sono state ugualmente danneggiate dall’alluvione. Luigi Diego Perifano, presidente del consorzio industriale di Benevento, ha detto che il pastificio Rummo e altre due importanti aziende del distretto industriale «danno occupazione almeno a 400 persone». Il 16 ottobre il Corriere del Mezzogiorno ha stimato che «almeno 1500 operai e dipendenti della piccola e media industria della contrada Ponte Valentino [cioè il distretto industriale] sono senza lavoro e molti anche senza casa».