Don DeLillo ha scritto un nuovo romanzo

Si intitolerà Zero K e uscirà il 19 maggio del prossimo anno

Don DeLillo al Carl Sandburg Literary Awards, nell'ottobre 2012. (Photo by Timothy Hiatt/Getty Images)

Zero K, il nuovo romanzo di Don DeLillo – uno dei più importanti scrittori contemporanei, noto per romanzi come Rumore bianco, Underworld e Cosmopolis  – uscirà il 3 maggio del 2016 negli Stati Uniti pubblicato dall’editore Simon & Schuster. Nel Regno Unito, Irlanda e nei paesi del Commonwealth, invece, uscirà il 19 maggio per Picador, la casa editrice del gruppo Macmillan Publishers Ltd che ha già pubblicato i precedenti libri di DeLillo. In Italia lo pubblicherà Einaudi – che nel 2010 aveva pubblicato Punto Omega, l’ultimo romanzo di DeLillo –  ma non è stata ancora stabilita una data.

La trama di Zero K si può leggere sul sito di Simon & Schuster. Il narratore è il personaggio Jeffrey Lockhart. Suo padre Ross è un milionario sposato con Artis Martineau, una donna più giovane che è malata e sta per morire. Ross è il principale finanziatore di una clinica segreta dove la morte viene controllata e i corpi vengono conservati nell’attesa che la scienza scopra il modo di farli ritornare alla vita. Jeffrey raggiunge Ross e Artis in clinica per salutarla prima che muoia. La storia gira intorno al diverso modo di concepire la morte tra padre e figlio: Jeffrey sente che bisogna accettarla e dedicarsi alla vita, mentre Ross è animato dal desiderio di sconfiggerla e spingersi in un’altra dimensione: “Siamo nati senza sceglierlo. Dovremmo morire nello stesso modo? La gloria dell’uomo non è rifiutarsi di accettare un destino sicuro?”.

A quanto si sa Zero K sarà un romanzo lungo e – scrive il suo editore inglese – un'”ode al linguaggio”, il che farebbe pensare a un romanzo più nella linea di Underworld che dei più recenti Cosmopolis e Omega, che sono più brevi.

Zero K è il diciassettesimo romanzo di DeLillo, che è nato nel 1936 a New York e cominciò a pubblicare negli anni Settanta. Il 18 novembre DeLillo riceverà la Medal for Distinguished Contribution to American Letters, il premio alla carriera assegnato durante la consegna del National Book Award, il più importante premio letterario americano che DeLillo vinse nel 1985 con Rumore Bianco nella categoria fiction. Harold Augenbraum, direttore della National Book Foundation, ha commentato che: “Don è senza dubbio uno dei più grandi romanzieri della sua generazione. Ha avuto un’influenza enorme sulle due generazioni di scrittori che gli sono succedute, e la sua opera continuerà a risuonare nelle opere delle generazioni a venire.”

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.