Singapore - 24 settembre 2015 (AP Photo/Wong Maye-E)
  • Mondo
  • venerdì 25 Settembre 2015

Le foto dello smog a Singapore

La città è avvolta da una foschia molto densa – causata dagli incendi in Indonesia e dall'inquinamento – e ha disposto la chiusura delle scuole

Singapore - 24 settembre 2015 (AP Photo/Wong Maye-E)

A causa degli alti livelli di smog registrati ieri, a Singapore è stata decisa la chiusura delle scuole e la sospensione di diverse attività e iniziative in città. La città è avvolta da uno strato di foschia piuttosto denso, costituito in parte dai fumi di alcuni incendi che negli ultimi giorni si sono sviluppati in Indonesia e che sono stati trasportati dal vento. Tra le cause ci sono comunque anche l’inquinamento prodotto dalle automobili e da alcune industrie. Le autorità locali confidano nel passaggio di nuovi venti per ripulire rapidamente l’aria e ridurre lo strato di smog, che ha anche comportato alcuni disguidi agli aeroporti. In città è stata attivata la distribuzione gratuita di mascherine per i soggetti più a rischio.

Le autorità di Singapore hanno offerto il loro aiuto all’Indonesia per tenere sotto controllo gli incendi, ma i rapporti tra i due stati non sono semplici e per ora non c’è molta collaborazione. Gli incendi in questo periodo dell’anno in Indonesia sono ricorrenti e sono dovuti alle attività di alcune industrie che producono olio di palma e carta. I dirigenti di alcune di queste aziende sono stati arrestati di recente con l’accusa di avere fatto appiccare gli incendi per preparare più rapidamente i terreni per le nuove coltivazioni. Da anni il governo dell’Indonesia prova a tenere sotto controllo il fenomeno, ma fino a ora non ha ottenuto grandi risultati e i paesi confinanti, come Singapore, si ritrovano a fare i conti con le grandi quantità di fumo che peggiorano la qualità della loro aria.