• Cultura
  • lunedì 21 Settembre 2015

La puntata di Black Mirror che parla del primo ministro britannico e di un maiale

La storia di una popolare serie tv è tornata attuale dopo i presunti aneddoti sulla vita da studente di David Cameron

Black Mirror è una serie tv britannica di cui sono stati prodotti 7 episodi tra il 2011 e il 2014. Tutti gli episodi – che sono scollegati tra loro per trama e personaggi, e quindi si possono guardare anche in ordine sparso – parlano di temi e questioni piuttosto delicate dal punto di vista etico, spesso collegate a evoluzioni tecnologiche. Di una di queste puntate – la prima della prima stagione – si è tornati a parlare per via di alcune somiglianze tra la sua trama e un presunto episodio della vita da studente del primo ministro britannico David Cameron, almeno per come è stato raccontato in una sua biografia non ufficiale scritta dallo storico membro del partito Conservatore Michael Ashcroft.

Nella prima puntata di Black Mirror, trasmessa il 4 dicembre del 2011, si racconta il rapimento della giovane e molto amata principessa Susannah, membro della famiglia reale britannica, e della inusuale richiesta che il rapitore fa per il suo rilascio: che il primo ministro britannico abbia un rapporto sessuale con un maiale in diretta tv nazionale.

La puntata racconta del dilemma che deve affrontare il primo ministro, che – mentre si avvicina la scadenza dell’ultimatum e falliscono i tentativi della polizia di trovare la principessa – si trova nella posizione di scegliere tra la vita della giovane e popolare Susannah e l’enorme umiliazione dell’avere un rapporto sessuale con un maiale in diretta televisiva. Mentre passa il tempo e cresce la preoccupazione per la vita della principessa, il primo ministro si rende conto che il sostegno del pubblico per il suo iniziale rifiuto di accettare la proposta del rapitore comincia a venire meno e aumentano le possibilità che alla fine dovrà sottomettersi alla richiesta. Tra gli aspetti che vengono raccontati meglio nella puntata di Black Mirror ci sono proprio il rapporto dei politici con l’opinione pubblica e i mass media.