Alessandro Gentile. (EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 13 Settembre 2015

L’Italia del basket ha stravinto contro Israele

Di trenta punti e si è qualificata ai quarti di finale degli Europei: con una grande partita di Alessandro Gentile

Alessandro Gentile. (EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)

L’Italia del basket ha stravinto per 82-52 contro Israele negli ottavi di finale degli Europei che si stanno giocando in quattro paesi: Croazia, Francia, Germania e Lettonia. L’Italia si è qualificata ai quarti di finale: giocherà mercoledì 16 contro la vincente tra Lituania e Georgia. La nazionale italiana ha fatto una gran partita contro Israele: il migliore in campo è stato Alessandro Gentile, 22 anni, capitano dell’Armani Milano e considerato il giovane italiano più promettente dell’intero campionato. Gentile, che aveva fatto delle partite molto buone anche nel girone eliminatorio, ha giocato un terzo quarto impressionante, segnando quasi tutti i canestri dell’Italia con delle percentuali di tiro molto alte (27 punti in tutta la partita con il 75 per cento da 2 punti e il 50 per cento da tre).

Marco Belinelli – unico giocatore italiano ad avere vinto un titolo NBA (con i San Antonio Spurs, nella stagione 2013-2014) – ha giocato un grande primo quarto, segnando parecchio da tre e permettendo all’Italia di guadagnare un vantaggio che è stato mantenuto poi per tutta la partita (4/8 da tre punti in tutta la gara). Danilo Gallinari, che molti considerano il più talentuoso giocatore italiano in circolazione, ha giocato meno bene rispetto alle partite del girone eliminatorio ma ha fatto comunque azioni e tiri molto belli (ha segnato 6 punti). Il terzo miglior realizzatore dopo Gentile e Belinelli è stato Amedeo Della Valle, giocatore di Reggio Emilia di 22 anni (Della Valle ha segnato 8 punti con 2/4 da tre punti). Durante la partita si è fatto male Andrea Bargnani, centro italiano che gioca da diversi anni in NBA ed è considerato uno dei giocatori italiani più forti in attacco.

Nonostante si sia qualificata terza nel girone eliminatorio (per ogni girone si qualificavano le prime quattro), l’Italia è stata inserita nella parte di tabellone apparentemente meno difficile. Potrebbe incontrare in semifinale la Serbia, squadra contro la quale ha perso nel girone, ma eviterebbe fino alla finale le due grandi favorite, Francia e Spagna.