La Torre Arcobaleno a Milano, per quelli che ci passano davanti e non sanno cos’è

La vede chiunque arrivi alla stazione di Porta Garibaldi a Milano: esiste dal 1964, da alcune settimane è stata rimessa a nuovo

La Torre Arcobaleno si trova a Milano, vicino alla stazione ferroviaria di Porta Garibaldi: è alta 35 metri, è stata costruita nel 1964 e nei suoi primi anni di vita non era ancora nota come “Torre Arcobaleno”, dato che serviva semplicemente come serbatoio per l’acqua da destinare alla stazione. Negli anni Ottanta la torre perse la sua funzione, iniziò a deteriorarsi e si pensò di demolirla. In occasione dei Mondiali di calcio del 1990, giocati in Italia, si decise invece di ristrutturarla: fu rivestita con piastrelle colorate e solo allora prese il suo nome attuale, Torre Arcobaleno. Dopo i Mondiali la Torre Arcobaleno si è nuovamente deteriorata, perdendo molte delle sue piastrelle. Da alcune settimane – e anche grazie a Expo – la Torre è stata un’altra volta ristrutturata: i lavori sono costati circa 100mila euro e hanno permesso di sistemare le circa 100mila piastrelle di 14 diversi colori che ricoprono l’esterno della torre.

I lavori di riqualificazione della Torre Arcobaleno sono stati finanziati da alcune aziende (Bazzea – B Construction Technology, Condor, Fila Solutions, Mapei e Marazzi) con il patrocinio del comune di Milano e la collaborazione di Rete Ferroviaria Italiana. Il progetto è stato realizzato dallo Studio Original Designers 6R5 Network.