L’“Insegnante più brava del mondo”

Secondo una fondazione che l'ha scelta e le ha dato un premio da un milione è la professoressa Nancie Atwell, del Maine

Su Repubblica di lunedì Riccardo Luna racconta il “Global Teacher Prize”, un premio creato da una fondazione privata e assegnato al “miglior insegnante del mondo”. A vincerlo è stata una professoressa statunitense, Nancie Atwell, che ha annunciato di voler donare il milione di dollari in cui consiste alla sua scuola.

L’insegnante più brava del mondo è una signora con i lunghi capelli bianchi, gli occhi blu, il sorriso dolce di una nonna e un determinazione feroce: «Ho cambiato il modo di insegnare, ho fatto innovazione senza chiedere il permesso a nessuno» aveva detto fra gli applausi al mattino, quando ancora non sapeva che di lì a poche ore avrebbe vinto la prima edizione di quello che viene già chiamato “il premio Nobel della Scuola”. Si chiama Global Teacher Prize, vale un milione di dollari a rate per dieci anni (a patto di insegnare per almeno altri cinque, però), e lo ha voluto un imprenditore sociale di origini indiane, Sunny Varkey, attraverso la fondazione che porta il suo nome. Si è svolto a Dubai in uno di quegli hotel da sogno che fanno impazzire i turisti. Per due giorni qui si sono dati appuntamento un migliaio di persone per assistere sì alla finale del premio, ma soprattutto per celebrare un mestiere spesso dimenticato eppure così importante: il mestiere di insegnante.

(continua a leggere sulla rassegna stampa del blog Triskel182)