• Mondo
  • lunedì 26 Gennaio 2015

A New York sta arrivando una grossa tempesta di neve

Il sindaco de Blasio ha invitato gli abitanti «a prepararsi a qualcosa peggiore di quello che abbiamo mai visto»

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha detto domenica che la tempesta di neve prevista per lunedì 26 gennaio sarà una delle più grandi mai viste dalla città e ha raccomandato ai cittadini di stare in casa ed essere prudenti. Il National Weather Service – il servizio meteo nazionale – ha previsto vento fino a 80 chilometri orari circa e più di mezzo metro di neve. De Blasio ha fatto sapere che le condizioni del tempo potrebbero peggiorare nella notte tra lunedì e martedì: «Il mio messaggio ai newyorkesi è prepararsi a qualcosa peggiore di quello che abbiamo mai visto», ha detto. Già domenica è stato cancellato il 25 per cento dei voli in partenza dall’aeroporto di New York LaGuardia e il 7 per cento dall’aeroporto internazionale JFK. A seconda della potenza della tempesta, il numero dei voli cancellati potrebbe crescere ancora nelle prossime ore.

Lunedì le scuole rimarranno aperte, ma saranno probabilmente chiuse martedì. Il dipartimento sanitario della città ha programmato turni di dodici ore, con 2.400 persone per ogni turno, e 500 spargisale gireranno per le strade prima che la neve cada. Verranno anche aperti rifugi temporanei per i senza tetto e i mezzi pubblici saranno attrezzati di gomme da neve, ma de Blasio ha detto ai cittadini di aspettarsi molti ritardi e situazioni difficili. È stato inoltre consigliato ai newyorkesi di evitare i parchi cittadini, a causa del rischio di caduta di neve e ghiaccio dai rami degli alberi.

La tempesta di neve peggiore fino a oggi a New York è stata quella del 2006, quando caddero in poche ore più di 65 centimetri di neve, mentre la situazione peggiore affrontata dalla città è stata nel 2010, il giorno dopo Natale, quando caddero circa 50 centimetri di neve.