• Cultura
  • mercoledì 14 Gennaio 2015

La quindicesima puntata del “Candidato”, con Filippo Timi

Su come dovrebbe essere l'inno di un candidato (Indie? Hip-hop? Trascinante? La soluzione è sempre Ivana Spagna)

Ieri sera, a chiusura della puntata di “Ballarò”, è andata in onda la quindicesima puntata del “Candidato”, una nuova serie tv con Filippo Timi, diretta da Ludovico Bessegato (regista e ideatore di Kubrick – Una Storia Porno).
Nella serie, Timi interpreta Piero Zucca, un ex-postino che vince un po’ per caso le primarie di un grande partito e si trova ad essere candidato premier in campagna elettorale, affiancato da uno staff di esperti della comunicazione. Nel nuovo episodio si parla di come dovrebbe essere l’inno di un candidato (Indie? Hip-hop? Trascinante? La soluzione è sempre Ivana Spagna).

“Il Candidato” è scritto da La Buoncostume (Carlo Bassetti, Simone Laudiero, Fabrizio Luisi e Pier Mauro Tamburini) e prodotto da Rosario Rinaldo.