Fondatore della Lega Lombarda il 12 aprile 1984, e della Lega Nord per l’Indipendenza della Padania nel 1989 (di cui è stato segretario fino al 2012), a lui si devono il raduno di Pontida, il “Parlamento del Nord”, la scelta  di “Va’ pensiero” di Verdi come inno della Padania, la bandiera con il Sole delle Alpi e la nascita del quotidiano “la Padania”, Radio Padania e TelePadania. È stato eletto per la prima volta al Senato nel 1987. Dal 1992 ha ricoperto per sei volte la carica di deputato e per quattro volte quella di parlamentare europeo. È stato ministro per le Riforme Istituzionali e la Devoluzione nel governo Berlusconi.
(Gian Mattia D’Alberto/LaPresse)

Bossi: Salvini deve rimediare agli errori di Maroni

Umberto Bossi, storico fondatore e a lungo leader della Lega Nord, ha detto ai giornalisti durante una festa del partito a Bergamo:

«Salvini dovrebbe recuperare gli errori fatti da Maroni, che ha espulso un sacco di gente. Questa è la cosa che dovrebbe fare, a mio parere. Il tempo sanerà tutte le difficoltà»

Bossi fa riferimento alle espulsioni – e in generale alle polemiche e alle liti interne al partito – seguite al grande scandalo sull’uso dei fondi del partito che portò alle sue dimissioni da segretario e all’elezione di Roberto Maroni, a cui poi è succeduto Matteo Salvini. In quei giorni Bossi disse che Maroni stava «distruggendo la Lega».