• Cultura
  • martedì 23 dicembre 2014

Vecchie foto di Natale a Torino

Scattate dai fotografi dell'agenzia Lapresse negli anni Cinquanta: neve, alberi di Natale, panettoni, tutte cose che ci sono ancora molto familiari

L’agenzia fotografica LaPresse conserva nel suo archivio molte vecchie fotografie scattate in Italia e in particolare a Torino, dove l’agenzia venne fondata nel secondo dopoguerra col nome di Publifoto. Tra queste ci sono numerose immagini realizzate dal fotografo Silvio Durante negli anni Cinquanta, che mostrano la vita torinese durante le feste natalizie: si tratta di riti e abitudini che continuiamo a fare ancora oggi, anche se spesso in modi diversi, e che raccontano una storia in cui si riconoscono molti italiani, torinesi o meno. C’è la corsa affollata agli ultimi regali nei grandi magazzini della Standa; c’è la distribuzione dei regali per i figli dei dipendenti delle grandi aziende, come la casa automobilistica FIAT e la telefonica Stipel; ci sono i bambini che premono la faccia contro una vetrina che espone un presepe illuminato, mentre altri attaccano le lettere per Babbo Natale ai palloncini liberati in aria. E poi ovviamente c’è la neve, ci sono gli alberi di Natale (anche i primi fatti solo di plastica), ci sono i panettoni, le facce sorridenti e qualche espressione di invidia, per un regalo desiderato ricevuto da qualcun altro.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.