Weekly beasts

Scimmie dorate, tacchini bronzati e un wombat che bacia una coppa, tra le foto di animali notevoli della settimana

Tra le foto di animali più belle di questa settimana ci sono tre scimmie dal naso camuso (o scimmie dorate) che guardano tutte nella stessa direzione, verso l’alto. Questa specie appartiene alla famiglia dei cercopitecidi, prevalentemente diffusa in Asia e in Africa, ed è considerata una delle specie di primati più antiche al mondo: i suoi membri vivono in gruppi sociali pluristratificati ed estremamente efficienti, i cui segnali di comunicazione – insieme a quelle dei cercopitechi – sono da tempo oggetto di studi e ricerche. Molti dei pericoli per questi animali arrivano dall’alto: le aquile sono tra i loro principali predatori, e a causa delle loro piccole dimensioni in caso di attacco queste scimmie non hanno molta scelta a parte scappare. Sostanzialmente, il primo esemplare a scorgere un’aquila volteggiare sopra il gruppo emette un verso di allarme che avverte tutti gli altri. È uno schema estremamente complesso: diversi studiosi hanno scoperto, per esempio, che la scimmia non emette alcun segnale di pericolo quando è da sola, perché non c’è nessuno da avvisare (e peraltro segnalerebbe la propria presenza all’aquila stessa).

Tra le altre foto notevoli di animali di questa settimana c’è un’anatra molto bella ed elegante, e di una specie completamente differente da quelle a cui molti di noi sono soliti dare da mangiare ai laghi e nei parchi: è un’anatra mandarina (aix galericulata) in uno zoo a Berlino.