Il design delle targhe americane

A un grafico americano sembra brutto e povero, e ha deciso di lavorarci sopra

Le targhe automobilistiche dei veicoli statunitensi non sono solo un elemento tecnico amministrativo di identificazione, né solo un modo di conoscere la provenienza geografica delle auto in circolazione, come in altri paesi del mondo: sono diventati presto un oggetto familiare di cultura pop internazionale, legato alle mitologie moderne sull’America, le sue strade, i suoi spazi reali e metaforici. Fino a diventare souvenir e decorazioni. Negli Stati Uniti stessi, poi, sono anche spesso una rivendicazione di orgoglio locale dei vari stati: ognuno ha il suo design di targa ufficiale (con varianti possibili) che include simboli, panorami, slogan, più o meno retorici.
Un grafico americano, Jonathan Lawrence, ha pubblicato online un progetto – State Plates Project – di “miglioramento” delle targhe ufficiali di ciascuno stato, trovandolo un interessante terreno di sperimentazione per una grafica più moderna e attenta curata da lui e altri suoi colleghi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.