• cit
  • martedì 26 agosto 2014

Enzo Baldoni, ucciso nel 2004

Enzo Baldoni fu ucciso presumibilmente il 26 agosto 2004, dieci anni fa. La data non è certa: era stato rapito pochi giorni prima in Iraq da un’organizzazione armata islamista che lo ammazzò dopo aver chiesto il ritiro dall’Iraq dei militari italiani. Aveva 56 anni.
Enzo Baldoni era andato in Iraq per una sua attitudine a cercare di conoscere e capire le cose: faceva di lavoro il pubblicitario, ma anche il giornalista e aveva attività e interessi molto vari, ed era stato tra l’altro il traduttore stabile e ufficiale dei fumetti americani di Doonesbury, pubblicati allora su Linus (l’autore, Trudeau, ne disegnò dei bei ricordi). Teneva un blog in tempi molto precoci per i blog, e ne usò uno per raccontare i suoi giorni in Iraq. Dall’Iraq e dagli altri suoi viaggi prima, scrisse molto agli amici: tra l’altro, sui rischi che correva (alcuni lo avrebbero poi rimproverato, da morto).

“Bada che non sono un Rambo o uno sconsiderato. Metto sempre le cinture in auto, portavo il casco sul cinquantino anche quando non era obbligatorio e prendo sempre tutte le precauzioni necessarie. Ho solo imparato che chi ha paura della morte ha paura della vita. E a me la vita piace parecchio”

Mostra commenti ( )