Snowden: «Adesso almeno posso dormire la notte»

Lo ha detto la fonte dei documenti sui programmi di sorveglianza della NSA nella sua prima vera intervista

Mercoledì 28 maggio l’emittente televisiva americana NBC ha mandato in onda un’intervista esclusiva a Edward Snowden, l’ex analista dell’intelligence statunitense che ha rivelato i programmi di sorveglianza della National Security Agency e che ora si trova in Russia come rifugiato politico. Quella trasmessa ieri è la prima vera e propria intervista rilasciata da Snowden da quando sono stati pubblicati i documenti che aveva sottratto alla NSA, ed è stata registrata in un albergo di Mosca. A condurla è stato il noto giornalista americano Brian Williams, che ha chiesto a Snowden diverse cose riguardo alla sua vita prima e dopo il caso NSA, al suo lavoro come analista per il governo americano, e ai modi discordanti in cui si parla di quello che ha fatto: Snowden è un patriota o un traditore? Parlando della sua situazione attuale, Snowden ha detto:

«Forse ho perso la libertà di viaggiare, ma adesso almeno posso dormire la notte, posso mettere la testa sul cuscino e sapere di aver fatto la cosa giusta, anche se era la cosa più difficile da fare. Sono tranquillo con me stesso per quello che ho fatto»

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.