Cosa vuol dire “aggiotaggio”?

Il significato spiegato in parole semplici, una volta per tutte

Una volta per tutte: il reato di aggiotaggio è il reato di chi compie un’azione speculativa (spesso si tratta di mettere in giro notizie o informazioni false) allo scopo di ottenere un rialzo o un ribasso dei prezzi di un determinato titolo in borsa. Se ne riparla ogni volta che una procura indaga qualcuno per questo reato – oggi, per esempio, nelle indagini per Unipol Sai – e ogni volta tante persone cercano su Google il significato della parola “aggiotaggio”: e quindi eccolo.

La fattispecie di reato di aggiotaggio è disciplinata dal codice penale, che all’articolo 501 recita:

Chiunque al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci, pubblica o altrimenti divulga notizie false, esagerate o tendenziose o adopera altri artifici atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo delle merci, ovvero dei valori ammessi nelle liste di borsa o negoziabili nel pubblico mercato, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da uno a cinquanta milioni di lire.

Se l’aumento o la diminuzione del prezzo delle merci o dei valori si verifica, le pene sono aumentate.

Le pene sono raddoppiate:

1) se il fatto è commesso dal cittadino per favorire interessi stranieri;

2) se dal fatto deriva un deprezzamento della valuta nazionale o dei titoli dello Stato, ovvero il rincaro di merci di comune o largo consumo.

Le pene stabilite nelle disposizioni precedenti si applicano anche se il fatto è commesso all’estero, in danno della valuta nazionale o di titoli pubblici italiani.

La condanna importa l’interdizione dai pubblici uffici.

Anche il codice civile se ne occupa, all’articolo 2637:

Chiunque diffonde notizie false, ovvero pone in essere operazioni simulate o altri artifici concretamente idonei a provocare una sensibile alterazione del prezzo di strumenti finanziari, quotati o non quotati, ovvero ad incidere in modo significativo sull’affidamento che il pubblico ripone nella stabilità patrimoniale di banche o di gruppi bancari, e’ punito con la pena della reclusione da uno a cinque anni.

Il reato di aggiotaggio si prescrive in 6 anni.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.