I luoghi meravigliosi di Atlas Obscura

36 fotografie scelte tra quelle pubblicate da un sito che raccoglie storie, immagini, segnalazioni ed esperienze di viaggio

Atlas Obscura è un sito che raccoglie storie e fotografie di luoghi meravigliosi, a volte molto noti e altre volte sconosciuti, almeno a parte del mondo. Creato nel 2009 da Joshua Foer, giornalista, autore del libro L’arte di ricordare tutto (nonché fratello di Jonathan Safran Foer) e dal film-maker ed editor di documentari Dylan Thuras, il sito celebra “un modo diverso di osservare il mondo, in un’epoca in cui tutto sembra già essere stato esplorato” ed è definito come “un compendio di meraviglie, curiosità e esoterismo dei nostri tempi”. I contenuti del sito – che da qualche tempo sono ripresi regolarmente da Slate – sono prodotti dagli utenti, che condividono le loro immagini, le esperienze di viaggio, commenti e link utili, e vengono catalogati in base all’area geografica e alla categoria: città fantasma, monumenti più grandi del mondo, case eccentriche, meraviglie naturali. Ogni pagina può essere condivisa sui social network (grazie ai tasti “ci sono stato” e “voglio andarci”) e, se ci si vuole affidare al caso per scoprire un posto insolito e sconosciuto, c’è l’opzione Random place.

Quella che segue è un’antologia: una selezione di foto e storie scelte tra quelle che a noi sono piaciute di più, fin qui.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.