• Cultura
  • Questo articolo ha più di otto anni

Le nuove opere di Banksy

Una certamente sua è a Bristol (ma è stata rimossa), mentre un'altra sembra sua – e molti stanno andando a vederla – anche se mancano conferme ufficiali

Aggiornamento, ore 19BBC riporta che l’opera di Banksy disegnata su una porta lungo Clement Street, a Bristol, e da molti nominata “Mobile Lovers” – l’unica sulla cui paternità non c’erano dubbi (è comparsa anche sul sito di Banksy) – è stata rimossa nel pomeriggio di martedì e presa in custodia da un club di Bristol, il Broad Plains Boys Club, che si trova all’interno della struttura. Al posto dell’opera è comparso un cartello in cui si dice a eventuali visitatori che l’opera si trova all’interno, per evitare che possa essere danneggiata da atti di vandalismo, e che il club chiede una donazione per poter entrare a vederla.

Un ragazzo che lavora nel club ha spiegato che il Broad Plains Boys Club esiste da 120 anni ma sta attraversando un momento di grave crisi economica e rischia di chiudere, e ha aggiunto: «C’è una lunga parete su cui Banksy avrebbe potuto disegnare la sua opera ma non lo ha fatto, quindi crediamo che abbia fatto così per aiutarci a raccogliere fondi».

Su un muro di Cheltenham, in Inghilterra, è apparso un disegno che ha tutta l’aria di essere una nuova opera di Banksy, il più famoso street artist al mondo, per stile e temi: mostra tre oscuri funzionari governativi tentare di intercettare le comunicazioni di una cabina telefonica. Banksy è molto noto anche per via del fatto che non si conosce la sua identità: di solito per sapere se un’opera è sua o di uno dei tanti imitatori basta cercarla sul suo sito. Quella di Cheltenham per il momento non c’è, anche se esperti e galleristi si dicono certi che sia roba sua, ma ce n’è un’altra: mostra un uomo e una donna abbracciarsi romanticamente ma con lo sguardo fisso sui propri smartphone. È stata individuata nel primo pomeriggio di martedì: è su Clement Street, a Bristol.

Le ultime opere di Banksy risalgono allo scorso ottobre. Banksy ha passato il mese intero a New York per il suo progetto Better Out Than In, che prevedeva la realizzazione di un’opera al giorno (un disegno, un’installazione e altre iniziative) in varie zone della città. Banksy ha documentato il suo lavoro a New York su un sito, accompagnando le foto a video, audio, spiegazioni e commenti. Tutte le opere di Banksy a New York si possono vedere qui. Tra le altre cose Banksy ha anche allestito un banchetto a Central Park, dove alcune sue grafiche sono state vendute a soli 60 dollari: ha raccolto in tutto 420 dollari per opere dal valore stimato attorno ai 200 mila dollari.