20 copertine di Corraini

Da Bruno Munari a Yocci: la casa editrice mantovana ha vinto il Bologna Prize come miglior editore di libri per ragazzi europeo

La casa editrice Corraini ha vinto il Bologna Prize dell’area europea per il miglior editore per ragazzi dell’anno, durante la 51esima edizione della Fiera del Libro per ragazzi, in corso a Bologna dal 24 al 27 marzo. Il premio è realizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori (AIE) ed è stato assegnato da tutti gli editori che hanno partecipato alla fiera, a partire da alcune candidature selezionate dall’AIE e da altre istituzioni editoriali mondiali. La casa editrice Golden Baobab ha vinto il premio per l’Africa, Grimm Press Ltd. per l’Asia, Petra Ediciones per il Sud America, La Pastèque per il Nord America e Walker Books Australia per l’Oceania.

I libri di Corraini – che ha sede a Mantova e gestisce librerie a Milano, Torino e Bologna – sono molti curati nella grafica e nelle illustrazioni, realizzati da artisti e designer italiani e stranieri; grazie alla collaborazione con Bruno Munari ha pubblicato anche molti libri d’artista per bambini. Alla fiera di Bologna ha presentato cinque nuovi titoli: Topolini ciechi ed altri numeri, del designer Ivan Chermayeff; I nostri anni 70. Libri per ragazzi in Italia; Cirque Calder; Questo è il formaggio di Andy Goodman nella collana 22 e Workman stencil di Taro Miura. Di seguito, 20 tra le più belle copertine di libri per ragazzi pubblicate da Corraini: dai Cappuccetti (verde, giallo e bianco) di Bruno Munari, agli Appunti di parole di Yocci, a L’orco che mangiava i bambini di Fausto Gilberti.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.