• cit
  • lunedì 24 Marzo 2014

Pillole contro l’innamoramento

«Avrebbe dovuto pur esserci la possibilità di recarsi nello studio di un qualche professionista comprensivo e dire: “Senta, ho questo fastidioso problema; sono un uomo impegnato e mi sono innamorato di una ragazza con cui non ho la benché minima cosa in comune, e si dà il caso che io ami mia moglie e non mi possa permettere un tale dispendio di tempo ed emozioni”. E il tizio annuirebbe e prenderebbe il blocco delle ricette per poi replicare: “Ci sono molti casi in giro al momento. Prenda questo tre volte al giorno, in genere fanno effetto”. E la cosa finirebbe lì».

Penelope Lively, Amori imprevisti di un rispettabile biografo, 1984, Edizioni Guanda, traduzione di Corrado Piazzetta