• cit
  • mercoledì 12 Febbraio 2014

«Le cose buone arrivano a chi sa aspettare»

O meglio: «Good things come to those who wait», come nello slogan Guinness degli anni Novanta

«Good things come to those who wait.»

Lo slogan pubblicitario – più o meno “Le cose buone arrivano a chi sa aspettare” – fu ideato alla fine degli anni Novanta per la campagna pubblicitaria della birra irlandese Guinness, un marchio di proprietà della multinazionale britannica Diageo. L’idea alla base della campagna era dare una connotazione positiva ai tempi di attesa relativamente lunghi – circa due minuti, secondo la campagna stessa – necessari per spillare una pinta di Guinness. La campagna ebbe un grandissimo successo negli anni successivi e lo slogan fu utilizzato in diversi spot televisivi: il primo fu Swimblack, ambientato nel paese italiano di Monopoli e andato in onda per la prima volta nel Regno Unito nel maggio 1998.