• Italia
  • sabato 11 Gennaio 2014

Il palazzo di tre piani crollato a Matera

Intorno alle 7 di sabato mattina: sei persone sono state soccorse, i vigili del fuoco ne stanno cercando altre due ancora sotto le macerie

Intorno alle 7 di mattina di sabato 11 gennaio è crollato a Matera un piccolo condominio di tre piani in via Piave, nel centro della città, vicino alla villa comunale. I vigili del fuoco – che sono intervenuti insieme ai carabinieri e al 118 – hanno messo in salvo sei persone ma ne stanno cercando altre due, un uomo e una donna, che dovrebbero essere ancora intrappolate sotto le macerie.

Nel palazzo – situato nella parte vecchia di Matera, dove sono presenti per lo più case molto antiche – c’erano quattro appartamenti, e non si sa cosa abbia provocato il crollo, su cui la Procura della Repubblica di Matera ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. L’ipotesi al momento più accreditata è che si sia trattato di un cedimento strutturale, forse legato ad alcuni lavori di ristrutturazione in corso al piano terra del palazzo: nei giorni scorsi i condomini avevano segnalato la presenza di crepe e di lesioni. Per precauzione i due palazzi adiacenti a quello crollato sono stati evacuati. Il sindaco Salvatore Adduce ha detto a Skytg24 che il palazzo sorgeva in un rione non in stato di degrado.