• Italia
  • venerdì 22 Novembre 2013

Sono stati arrestati 15 tifosi della Nocerina

Per gli scontri con la polizia del 30 agosto scorso: è la stessa tifoseria che di recente ha minacciato i suoi giocatori nella partita contro la Salernitana

Venerdì 22 novembre la polizia ha arrestato 15 tifosi della squadra di calcio della Nocerina, per gli scontri violenti prima dell’anticipo serale giocato nella prima giornata di campionato di Lega Pro contro il Perugia, il 30 agosto scorso. I tifosi della Nocerina sono stati gli artefici di un altro episodio il 10 novembre scorso quando minacciarono i giocatori della loro squadra, intimandogli di non scendere in campo nella partita contro la Salernitana cui non avrebbero potuto assistere per questioni di ordine pubblico. La partita fu sospesa dopo pochi minuti, per infortuni simulati che avevano lasciato la squadra in campo con solo sei giocatori.

Quindici ultras della Nocerina sono stati tratti in arresto dalla Polizia per gli incidenti avvenuti lo scorso 30 agosto, nelle ore che precedettero l’anticipo serale della prima giornata di campionato di Lega Pro Nocerina-Perugia. Le contestazioni non riguardano il pre-partita del 10 novembre scorso, quando un gruppo di ultras ha minacciato i calciatori della Nocerina in ritiro prima del derby con la Salernitana, sospeso dopo la farsa di sostituzioni e presunti infortuni della squadra di Norcera Inferiore.

Gli scontri avvennero nel pre partita dinanzi allo stadio San Francesco a Nocera Inferiore e videro protagonisti due gruppi delle opposte fazioni. Nel corso degli incidenti rimasero feriti otto rappresentanti delle forze dell’ordine.

Continua a leggere sul sito di Repubblica