• Mondo
  • mercoledì 6 novembre 2013

L’Illinois ha legalizzato i matrimoni gay

Manca solo la firma del governatore, che arriverà: si è festeggiato molto e un deputato ha subito chiesto al suo compagno di sposarlo (video)

Martedì 5 novembre la Camera dello stato americano dell’Illinois ha approvato con 61 voti a favore e 54 contrari una legge che legalizza i matrimoni tra persone dello stesso sesso. La legge, che si chiama “Religious Freedom and Marriage Fairness Act”, aveva già ottenuto l’approvazione del Senato lo scorso febbraio: ora deve essere firmata dal governatore Pat Quinn, che comunque si è già espresso in suo favore. «Oggi la Camera dell’Illinois si è messa dalla parte giusta della storia», ha detto Quinn. «L’Illinois è un posto che include tutte le persone, e oggi siamo un esempio per tutta la nazione». I matrimoni gay saranno celebrati a partire dal primo giugno 2014.

L’Illinois diventerà così il 15esimo stato degli Stati Uniti a permettere i matrimoni gay. Durante i festeggiamenti per l’approvazione della legge c’è stata anche un’inaspettata dichiarazione del deputato Sam Yingling al suo compagno Lowell Jaffe. Yingling, uno dei pochi membri della Camera apertamente gay, si è dichiarato alla presenza dei tre figli e di fronte, tra gli altri, al governatore Quinn, chiedendo al suo compagno di sposarlo: «Adoro il fatto che ti prendi cura più delle altre persone che di te stesso. Ti amo tantissimo. Voglio passare il resto della mia vita con te». Poi c’è stata la risposta sbalordita di Jaffe (“Oh my god!”), molti applausi e abbracci.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.