Bill Gates investe in Spagna

E in cose che non hanno a che fare con tecnologia e informatica: ha comprato il 6 per cento di una società di costruzioni

Bill Gates – imprenditore, informatico e filantropo noto soprattutto per essere il fondatore di Microsoft – ha acquistato per 113,5 milioni di euro il 6 per cento della società Fomento de Construcciones y Contratas SA (FCC), un’azienda di costruzioni spagnola con debiti per 6,6 miliardi di euro.

Secondo il documento depositato lunedì sera da FCC, Gates è diventato il secondo maggior proprietario di azioni dell’azienda dopo il miliardario spagnolo Esther Koplowitz, che ne possiede il 53,9 per cento. Gates ha comprato il pacchetto venerdì attraverso uno o più fondi di investimento che controlla, al prezzo di 14,865 euro per ogni azione. Martedì mattina il costo delle azioni era già salito a 17 euro l’una. Il governo spagnolo ha definito l’investimento di Gates un segno positivo per la Spagna, che sta emergendo soltanto ora da due anni di recessione che hanno provocato, tra le altre cose, una notevole fuga di capitali. La crisi spagnola è stata innescata proprio dal collasso del settore immobiliare. Martedì il ministro dell’Industria spagnolo, José Manuel Soria, ha detto che l’investimento dimostra un aumento nella «fiducia e nella credibilità» dell’economia spagnola tra gli investitori stranieri.

Gates non è stato l’unico miliardario straniero a investire nell’economia spagnola negli ultimi tempi: alla fine dello scorso anno sia Warren Buffett che il messicano Carlos Slim conclusero affari da centinaia di milioni di dollari con la banca spagnola CaixaBank. Secondo il Wall Street Journal, la decisione di Gates di investire in Spagna dimostra il successo delle riforme economiche attuate nel paese negli ultimi tempi per aiutare le aziende a superare la crisi e a facilitare tanto le assunzioni che i licenziamenti dei dipendenti.

Foto: Bill Gates (AP Photo/Nati Harnik)