• Ultime LaPresse
  • Questo articolo ha più di nove anni

Al Qaida yemenita annuncia: N°2 ucciso da un drone americano

Sanaa (Yemen), 17 lug. (LaPresse/AP) – La branca di al-Qaeda con base in Yemen, nota come al-Qaeda della penisola arabica, ha annunciato che il suo numero 2, Saeed al-Shihri, è stato ucciso in un attacco condotto da droni statunitensi. L’annuncio, pubblicato su alcuni siti militanti, non riporta la data della morte. Al-Shihri, nato in Arabia Saudita, è un ex detenuto di Guantanamo. A gennaio l’agenzia di stampa ufficiale yemenita Saba aveva riferito della sua morte, dicendo che era avvenuta tre mesi prima nell’attacco di un drone. Il gruppo Site, che monitora i siti militanti, riferisce che il numero 2 di al-Qaeda dello Yemen è stato elogiato in un video da un alto rappresentante del gruppo terroristico. Al-Shihri, conosciuto anche come Abu Sufyan al-Azdi, ha combattuto in Afghanistan e ha trascorso a Guantanamo sei anni. Era tornato in Arabia Saudita alla fine del 2007 ed era poi fuggito in Yemen per unirsi al ramo locale di al-Qaeda.

© Copyright LaPresse – Riproduzione riservata