• Mondo
  • lunedì 24 Giugno 2013

L’abdicazione dell’emiro del Qatar

Hamad bin Khalifa Al Thani annuncerà martedì che lascerà il potere al figlio, il principe ereditario Tamim bin Hamad al-Thani, ed è previsto un rimpasto di governo

Al Jazeera ha annunciato che l’emiro del Qatar, lo sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani, ha detto ai membri della propria famiglia di voler abdicare in favore del figlio, il principe ereditario Tamim bin Hamad al-Thani. L’annuncio ufficiale dovrebbe essere comunicato questa sera: Reuters scrive che l’emiro farà un discorso ufficiale intorno alle 8 locali del mattino di martedì in Qatar, quando in Italia saranno le 7.

Oltre al passaggio di poteri dovrebbe esserci anche un rimpasto di governo: l’emiro avrebbe deciso di sostituire il primo ministro e ministro del Esteri, lo sceicco Hamad bin Jassim al-Thani. La famiglia Al Thani è al potere da circa 150 anni: Hamad bin Khalifa al-Thani è diventato emiro nel 1995 quando prese il posto di suo padre, che venne deposto. Nel 1996 lo sceicco fondò Al Jazeera, la prima televisione all news del mondo arabo e recentemente si è aggiudicato l’organizzazione dei Mondiali di calcio in programma nel 2022.

A livello politico si tratta di una novità importante: negli stati arabi del Golfo di solito il potere rimane ai regnanti fino alla morte. Tamim bin Hamad al-Thani, 33 anni, è il secondo figlio dell’emiro, è comandante in capo congiunto delle forze armate ed è a capo del comitato incaricato all’organizzazione dei Mondiali di calcio. Ha studiato nel Regno Unito ed è stato un cadetto all’accademia militare di Sandhurst.

Il Qatar ha due milioni di abitanti ed è il più grande esportatore al mondo di gas naturale. Inoltre, negli ultimi anni, lo sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani ha fatto numerosi investimenti a livello internazionale. Possiede i grandi magazzini londinesi Harrods e negli ultimi due anni ha finanziato alcuni dei gruppi di ribelli che hanno partecipato alle rivolte della cosiddetta “primavera araba”: oggi continua a finanziare i ribelli siriani nella guerra civile contro il regime di Bashar al Assad.

Foto: lo sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani (STR/AFP/Getty Images)